Compliance

Una bassa autovalutazione legata ad elevato stress, scarso controllo glicemico negli adolescenti con diabete Tipo 1

Gli adolescenti con diabete di tipo 1 che hanno auto-segnalato la propria salute come “giusta” o “scarsa” avevano più probabilità di tenere un controllo del diabete scadente ed un elevato stress sul diabete e di utilizzare le iniezioni d’insulina o la terapia con penna di adolescenti in modalità inidonea, tutto questo secondo un’analisi dei dati del T1D Exchange.che hanno valutato la loro salute come “molto buona “o” eccellente “.

Nada A. Abualula, PhD, MSN, RN , e colleghi hanno analizzato i dati da 5.799 adolescenti di età compresa tra i 13 ei 18 anni a partire dal 2010-2012 con diabete di tipo 1 per almeno un anno, iscritti al Registro delle Scuole di T1D Exchange (49% ragazze, 77,5% bianchi, 46,3% tra i 16 e i 18 anni, 64,3% con assicurazioni private o militari). Al momento dell’iscrizione al registro, tutti i partecipanti inclusi hanno risposto alla domanda: “In generale, come giudichi la tua salute?” Le risposte sono variate da “scarso” a “eccellente” e avevano una scala ordinale a cinque punti. Per i modelli di regressione, i ricercatori hanno categorizzato le risposte in “ottimo” o “eccellente” rispetto a “scarso” o “giusto”, con il gruppo di risposta medio “buono” escluso in modo da poter confrontare le risposte più estreme. I partecipanti sono stati anche stratificati per età. Sulla base dei criteri dell’American Diabetes Association, il livello HbA1c del 7,6% o superiore è stato classificato come con controllo scarso.

DIABETEASY per partecipare clicca qui

All’interno della coorte, il 78,8% aveva un scarso controllo del diabete, il 92,3% riportava stress associato con la scarsità del controllo sul diabete e il 53,6% usa la terapia con microinfusore d’insulina.

La maggior parte dei pazienti ha riportato la loro salute come “molto buona” (37,6%), “buona” (30,4%) o “eccellente” (21,7%), mentre l’8,9% ha valutato la propria salute come “giusta” e 1,4% scadente“.

I ricercatori hanno scoperto che i pazienti che hanno valutato la loro salute come giusti o scadente (n = 600) erano per lo più ragazze (OR = 1.7, 95% CI, 1.4-2.1), di età compresa tra 16 e 18 anni (aOR = 2,1; 95 % CI, 1,7-2,5) e bianche (aOR = 2,7; 95% CI, 2,2-3,4) rispetto a coloro che hanno valutato la loro salute come ottima (n = 3,439). Inoltre, i pazienti che si sono considerati in condizioni di salute equa o povera hanno avevano maggiori probabilità di tenere un basso controllo del diabete (aOR = 3,3, 95% CI, 2,4-4,7), riportando lo stress da diabete come “frequente” o “molto frequente” (aOR = 6.1; 95% CI, 5.1-7.2) e usare la terapia a iniezione con penna contro pompa (aOR = 2.1, 95% CI, 1.6-2.4)

“Diversi suggerimenti possono essere ricavati dai risultati di questa analisi”, hanno scritto i ricercatori. “La valutazione di routine della salute autogestita degli adolescenti può rivelare importanti informazioni sullo stress sanitario e sulla capacità di gestire efficacemente il diabete al fine di prevenire future complicazioni del tipo 1. Queste informazioni possono essere utilizzate dagli operatori sanitari per modificare i piani per la cura del paziente volti a ridurne lo stress, aumentare la qualità della vita e migliorare il controllo glicemico”.

I ricercatori hanno osservato che gli educatori certificati del diabete possono anche offrire strategie per la gestione dello stress, incluse abilità di inquadrare le difficoltà e la capacità di risoluzione dei problemi, che possono anche contribuire a migliorare la qualità della vita nei pazienti.

Fonte: Journal of Diabetes and Complications