Mangiare

La dieta vegetariana e mediterranea può essere ugualmente efficace nel prevenire le malattie cardiache

Una dieta lacto-ovo-vegetariana, che include uova e latticini ma esclude carne e pesce, e una dieta mediterranea sono probabilmente entrambi efficace nel ridurre il rischio di malattie cardiache e infarto, secondo una nuova ricerca pubblicata nella rivista Circulation della American Heart Association.

Precedenti studi separati hanno dimostrato che una dieta mediterranea riduce alcuni fattori di rischio per le malattie cardiovascolari, così come una dieta vegetariana; tuttavia, questo è stato il primo studio a confrontare gli effetti dei due modelli alimentari distinti

Gli autori dello studio hanno dichiarato che volevano valutare se il passaggio a una dieta lacto-ovo-vegetariana sarebbe anche salutare per il cuore nelle persone che erano abituate a mangiare carne e pesce. “Per valutare al meglio questo problema, abbiamo deciso di confrontare una dieta lacto-ovo-vegetariana con una dieta mediterranea nello stesso gruppo di persone”, ha detto il dottor Francesco Sofi, autore principale dello studio e professore di nutrizione clinica presso l’Università di Firenze e Ospedale universitario Careggi in Italia.




Lo studio ha incluso 107 partecipanti sani ma sovrappeso, di età compresa tra 18 e 75 anni, che sono stati assegnati in modo casuale a seguire per tre mesi una dieta vegetariana a basso contenuto calorico, comprendente latticini e uova, o una dieta mediterranea ipocalorica per tre mesi. La dieta mediterranea comprendeva pollame, pesce e carne rossa, frutta, verdura, fagioli e cereali integrali. Dopo tre mesi, i partecipanti hanno cambiato dieta. La maggior parte dei partecipanti è stata in grado di rimanere su entrambe le diete.

I ricercatori hanno trovato nei partecipanti su entrambe le diete:

perso circa 3 chili di grasso corporeo;

perso circa 4 chili di peso in generale;

e sperimentato circa lo stesso cambiamento nell’indice di massa corporea , una misura del peso in relazione all’altezza.

Gli autori hanno detto di aver trovato due differenze tra le diete che potrebbero essere degne di nota. La dieta vegetariana è stata più efficace nel ridurre il colesterolo LDL (il “cattivo”), mentre la dieta mediterranea ha comportato una maggiore riduzione dei trigliceridi, livelli elevati dei quali aumentano il rischio di infarto e ictus.

Tuttavia, “il messaggio da portare a casa del nostro studio è che una dieta lacto-ovo-vegetariana ipocalorica può aiutare i pazienti a ridurre il rischio cardiovascolare come una dieta mediterranea a basso contenuto calorico”, ha detto Sofi. “Le persone hanno più di una scelta per una dieta sana per il cuore.”

In un editoriale che accompagna lo studio, Cheryl AM Anderson, Ph.D., MPH, MS, professore associato di medicina preventiva presso l’Università della California, a San Diego, in California, ha scritto che c’erano delle somiglianze tra le due diete che potrebbero spiegare i risultati. Entrambi seguono “un modello dietetico sano e ricco di frutta e verdura, legumi [fagioli], cereali integrali e noci, concentrandosi sulla varietà alimentare, sulla densità dei nutrienti e sulla quantità appropriata di cibo e sulla limitazione dell’apporto energetico dei grassi saturi”.

Anderson, che non è stato coinvolto nello studio, ha aggiunto che la promozione di entrambe le diete da parte degli operatori sanitari “offre una possibile soluzione alle sfide in corso per prevenire e gestire l’obesità e le malattie cardiovascolari”.

I limiti dello studio include il fatto che i partecipanti erano a rischio “relativamente basso” di malattie cardiovascolari. Anderson ha detto che la ricerca futura dovrebbe confrontare le diete nei pazienti a più alto rischio di malattie cardiache e dovrebbe anche esplorare “se le versioni salutari delle diete tradizionali in tutto il mondo che enfatizzano cibi freschi e limitano zuccheri, grassi saturi e sodio possono prevenire e gestire l’obesità e malattie cardiovascolari. “

Categorie:Mangiare

Con tag: