microinfusore

Medtronic: il nuovo sensore Enlite 3 rende praticamente perfetto il dato glicemico al pari del prelievo dal sangue capillare

Medtronic riceve l’approvazione della FDA per inserimento nel braccio del nuovo sensore Guardian (TM) 3 – Ulteriore miglioramento dell’esperienza a ciclo chiuso ibrido MiniMed (TM) 670G

Medtronic leader mondiale nella tecnologia medica, ha annunciato oggi che la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha approvato una nuova indicazione per il sensore Guardian ™ 3. Un’indicazione ampliata consentirà ai pazienti di indossare il sensore sulla parte superiore del braccio – offrendo maggiore flessibilità e prestazioni migliorate per gli utenti, oltre a una maggiore precisione, con un MARD dell’8,7% seguendo i metodi di calibrazione tipici utilizzati con il sistema MiniMed ™ 670G. Il Guardian Sensor 3 è il più recente e accurato CGM di Medtronic ed è l’unico sensore approvato dalla FDA per il controllo della somministrazione automatica di insulina attraverso un sistema ibrido a circuito chiuso: il sistema MiniMed 670G.

“Le prestazioni del Guardian Sensor 3 sono state estremamente impressionanti e questa nuova indicazione del braccio offre ora maggiore praticità e flessibilità per i miei pazienti che desiderano avere il maggior numero di opzioni possibili per soddisfare le loro esigenze personali”, ha dichiarato Bruce Bode, MD, FACE, uno specialista dell’Atlanta Diabetes Associates e professore associato clinico presso l’Emory University. “Questi miglioramenti continui dimostrano un’attenzione particolare da parte di Medtronic per offrire un’esperienza positiva del paziente oltre a ottimizzare i risultati attraverso i progressi tecnologici – che possono rivelarsi altrettanto significativi per la qualità della vita”.




Il Guardian Sensor 3 è attualmente disponibile negli Stati Uniti per l’uso con il sistema MiniMed 670G, che è approvato per le persone con diabete di tipo 1 di età pari o superiore a 14 anni. Il sistema presenta l’algoritmo SmartGuard (TM), il più avanzato della società, che aiuta ad aumentare il Time in Range glicemico regolando automaticamente la somministrazione di insulina basale ogni 5 minuti in base ai dati in tempo reale forniti dal Guardian Sensor 3. Il sensore incorpora una tecnologia diagnostica che monitora continuamente la salute del sensore per garantire prestazioni costanti e affidabili che sono fondamentali per l’alimentazione di un sistema ibrido a circuito chiuso.

“Siamo fermi nel nostro impegno a fornire sia i risultati clinici migliori della categoria sia le migliori esperienze per i nostri clienti”, ha dichiarato Alejandro Galindo, presidente della divisione Intensive Insulin Management all’interno del gruppo Diabetes di Medtronic. “Siamo ispirati dalle numerose voci nella comunità dei diabetici che continuano a plasmare le nostre offerte in modo significativo mentre lavoriamo per affrontare l’ampio spettro di esigenze all’interno della comunità. Siamo molto lieti di offrire questa maggiore flessibilità per coloro che si affidano a le nostre terapie per le loro esigenze di gestione del diabete. ”

Tempo nell’intervallo

Il tempo nell’intervallo si riferisce alla percentuale di persone con diabete di tipo 1 che trascorrono nell’intervallo glicemico ottimale di 70-180 mg / dL. L’obiettivo della gestione del diabete è aumentare il tempo trascorso in questa gamma “salutare” e ridurre al minimo i livelli ipoglicemici/iperglicemici, che possono portare a complicazioni immediate e a lungo termine come i danni ai vasi sanguigni – aumentando il rischio di malattia coronarica, attacco cardiaco e ictus. I danni ai vasi sanguigni possono anche portare a perdita della vista, malattie renali e problemi ai nervi. Aumentare il “Time in Range” a lungo termine può essere meglio ottenuto utilizzando i progressi nelle terapie del diabete, come il sistema MiniMed 670G con tecnologia SmartGuard, che automatizza l’insulina basale.

Categorie:microinfusore

Con tag:,

1 risposta »

  1. Grazie a Medtronic e ai suoi granei progressi x noi diabetici.Pensare che io ho messo il suo primo micro nel 1989 era tutto manuale,ed ora invece ètutto un’altro mondo prima col veo ,attualmente col 640G figuriamoci con il 640G.Complimenti