Donne e diabete

Insulina infusa a circuito chiuso (pancreas artificiale) giorno e notte in una vasta popolazione di donne in gravidanza con diabete di tipo 1: una sperimentazione incrociata controllata randomizzata.

Nonostante i progressi della tecnologia, il controllo ottimale della glicemia restano le complicazioni elusive e neonatali onnipresenti nella gravidanza del diabete di tipo 1 ( T1D ). L’obiettivo dei ricercatori inglesi all’interno Wellcome Trust-Medical Research Council Institute of Metabolic Science, Università di Cambridge, pubblicato il 13 marzo scarso sulla rivista scientifica Diabetes Care, era di esaminare la sicurezza, l’efficacia e la fattibilità a lungo termine della somministrazione di insulina a ciclo chiuso giorno e notte.

Sono state reclutate 16 donne in gravidanza (media [DS]: età 32,8 [5,0] anni, durata T1D 19,4 [10,2] anni, HbA 1c 8,0% [1,1%], BMI 26,6 [4,4] kg / m 2 ) con sperimentazione aperta , randomizzata, incrociata. I partecipanti hanno completato 28 giorni di erogazione di insulina con pompa ad anello chiuso e sensore (SAP) separati da un periodo di interruzione. Successivamente, le partecipanti hanno potuto continuare a utilizzare il sistema a ciclo chiuso fino a 6 settimane dopo il parto. L’endpoint primario era la percentuale di tempo con livelli di glucosio nell’intervallo target (63-140 mg / dL).

La proporzione del tempo con i livelli di glucosio nell’obiettivo era paragonabile durante la somministrazione di insulina a ciclo chiuso e SAP (62,3 vs 60,1% [95% CI -4,1 a 8,3%]; P = 0,47). Anche il glucosio medio e il tempo trascorso iperglicemico> 140 mg / dl non differivano (131,4 vs 131,4 mg / dL [ P = 0,85] e 36,6 vs 36,1% [ P = 0,86], rispettivamente). Durante il ciclo chiuso, si sono verificati meno episodi ipoglicemici (intervallo [8] mediano [1-17] vs 12,5 [1-53] oltre 28 giorni, P = 0,04) e meno tempo a <63 mg / dL (1,6 vs 2,7 %; P = 0,02). Ipoglicemia <50 mg / dL (0,24 vs 0,47%; P = 0,03) e basso indice glicemico (1,0 vs 1,4; P= 0,01) erano più bassi. Sono stati riscontrati ipoglicemia meno notturna (2300-0700 h) durante la terapia a ciclo chiuso (1,1 vs 2,7%; P = 0,008) e una tendenza verso un più alto tempo overnight nell’obiettivo (67,7 vs 60,6%; P = 0,06).

La somministrazione di insulina a ciclo chiuso è stata associata a un controllo glicemico comparabile e a una riduzione significativa dell’ipoglicemia rispetto alla terapia con SAP. Gli studi multicentrici di maggiore durata sono ora indicati per determinare l’efficacia clinica della somministrazione di insulina a ciclo chiuso nella gravidanza T1D e l’impatto sugli esiti neonatali.

Annunci