Terapie

I diabetologi USA rilasciano aggiornamenti per gli Standard di cura per il diabete 2018

L’American Diabetes Association ha recentemente rilasciato due aggiornamenti ai suoi standard di assistenza medica nel diabete per il 2018, che riflettono un recente rapporto di consenso di dicembre il quale ha rivisto la definizione di ipoglicemia e l’approvazione della FDA di due nuovi farmaci antidiabetici.

Le revisioni, disponibili nella versione online degli Standard of Care, fanno parte di un nuovo sforzo da parte dell’ADA di rivedere la guida durante tutto l’anno, piuttosto che ogni anno, in quanto nuove prove o modifiche normative meritano un’immediata integrazione.

 “Con il rapido ritmo in cui le informazioni diventano disponibili, il rilascio di nuove raccomandazioni su base annuale non è più sufficiente”, ha detto William T. Cefalu, MD, responsabile scientifico, medico e di missione per l’ADA, in un comunicato stampa che annuncia il cambiamento. “Ora che gli Standard of Care verranno aggiornati durante l’anno, medici, pazienti, ricercatori, fornitori e altri interessati alla cura del diabete avranno a portata di mano le ultime informazioni ogni volta che ne avranno bisogno. Garantire la disponibilità tempestiva e l’accesso a queste informazioni è fondamentale per migliorare l’assistenza e gli esiti nei pazienti. “

Definire l’ipoglicemia

A dicembre, le parti interessate nella comunità deil diabete di tipo 1 hanno pubblicato un rapporto di consenso che raccomandava l’uso di definizioni standardizzate per diverse misurazioni degli esiti del diabete oltre HbA1c, comprensive degli standard per l’ipoglicemia. Il rapporto, prodotto dal Programma degli esiti per il diabete di tipo 1, ha definito tre livelli di ipoglicemia:

livello 1, definito come una concentrazione misurabile di glucosio inferiore a 70 mg / dL ma superiore a 54 mg / dL;

livello 2, definito come misurazione della glicemia inferiore a 54 mg / dL; e

livello 3, definito come “evento grave caratterizzato da uno stato mentale e / o fisico alterato che richiede assistenza”.

I ricercatori hanno notato che queste nuove definizioni sono “lievi modifiche” alle linee ADA recentemente pubblicata e alla Dichiarazione di posizione congiunta dell’Associazione europea per lo studio del diabete sull’ipoglicemia – EASD. Queste nuove raccomandazioni sono considerate un aggiornamento di questa dichiarazione congiunta, hanno scritto.

Approvazioni di semaglutide, ertugliflozin

Sempre a dicembre, la FDA ha approvato nuove applicazioni farmacologiche per l’agonista del recettore GLP-1 semaglutide (Ozempic, Novo Nordisk) e tre nuovi medicinali contenenti l’ inibitore SGLT2 ertugliflozin per il trattamento del diabete di tipo 2 negli adulti. L’iniezione semaglutidica settimanale, disponibile in formulazioni da 0,5 mg e 1 mg in una penna preriempita, è indicata come supplemento alla dieta e all’esercizio fisico per migliorare il controllo glicemico negli adulti con diabete di tipo 2.

Altre approvazioni comprendevano ertugliflozin orale (Steglatro, Merck) e le combinazioni a dose fissa ertugliflozin / sitagliptin (Steglujan, Merck) e ertugliflozin / metformina (Segluromet, Merck). Le tre formulazioni saranno rese disponibili all’inizio del 2018, secondo Merck e Pfizer.

I farmaci sono stati aggiunti alla “Sezione 8: Approcci farmacologici al trattamento glicemico” negli Standard di cura.

Gli Standard of Care sono rivisti ogni anno dal Comitato per la Pratica Professionale dell’ADA. L’edizione più recente è stata pubblicata a dicembre su Diabetes Care. 

Annunci

Categorie:Terapie

Con tag:

Rispondi