microinfusore

Le indiscrezioni sul microinfusore d’insulina targato Lilly

Al Lilly Diabetes Bloggers Summit prende forma il prototipo della nuova pompa Lilly, simile a un disco, che si integrerà con il Dexcom G6 CGM in un sistema ibrido a circuito chiuso (pancreas artificiale).

Nel corso dell’evento: Meeting Blogger’s at Lilly Innovation Center di Cambridge 2018, sono state fornite alcune anticipazioni del prototipo di sistema di erogazione di insulina automatica (AID). Da quel che si sa, al momento, trattasi di un sistema con microinfusore a forma di disco personalizzato con CGM Dexcom G6  e un algoritmo che regola l’erogazione di insulina basale; il sistema verrà lanciato tra 2-3 anni. Ulteriori dettagli sulla pompa personalizzata: 

Il microinfusore:

  • La pompa bianca a forma di disco ha le dimensioni di un disco da shuffleboard (circa due cm), con un profilo abbastanza piatto (circa un cm di spessore)
  • Il serbatoio della pompa (contenitore per insulina) contiene un massimo di 3 ml di insulina – circa tre giorni di valore – in un sacchetto flessibile e leggermente elastico
  • C’è solo un pulsante sulla pompa, usato per somministrare l’insulina per i pasti (boli)
  • La pompa è collegata ad una cannula con il set di infusione) e indossata come cerotto (pompa fissata sul corpo), o collegata con cannula esterna 
  • Il mini-computer dell’algoritmo è alloggiato nella pompa, non nel controller palmare, nel caso in cui un utente perde o interrompe il controller
  • La pompa può essere separata in due parti: la metà inferiore mantiene il serbatoio monouso, mentre la metà superiore riutilizzabile contiene la batteria ricaricabile e l’algoritmo.

Il palmare wireless/controller dell’app:

  • Lilly sta sviluppando sia un palmare tipo smartphone che una app per telefoni iOS e Android: il palmare sarà quasi sicuramente disponibile al momento del lancio, mentre la FDA potrebbe non consentire al sistema di essere controllato esclusivamente da un’app in un primo momento
  • Lilly sta lavorando a stretto contatto con Dexcom per trasferire le migliori funzionalità dell’app mobile Dexcom (l’interfaccia dell’app prototipo somigliava molto a quella attuale di Dexcom) – un utente sarà in grado di ottenere tutte le informazioni disponibili nell’app Dexcom attraverso il dispositivo della Lilly.

Detto questo vengono alla mente due possibili scenari circa la prospettiva nello sviluppo di questo device da parte della Lilly: dalle indiscrezioni il prototipo assomiglia un bel pò all’Omnipod di Insulet, e quindi non è da escludere un merge da parte della multinazionale dell’insulina? Ma anche a un’altro prototipo in giro da tempo, una sorta di dispositivo (prototipo di pancreas artificiale) a moduli già trattato in questo blog, il Pancreum.

In ogni modo seguiremo gli sviluppi e vi terremo aggiornati.

 

Annunci

Rispondi