Batticuore

Ictus: cosa devi sapere

L’ictus è la principale causa di morte prevenibile negli Stati Uniti, ma una mancanza di consapevolezza e risorse ostacolano gli sforzi per cambiare questo, dice l’American Stroke Association.

“Dobbiamo continuare in modo aggressivo i nostri sforzi per ridurre l’ictus, specialmente nelle comunità multiculturali, e per raggiungere le persone in giovane età”, ha detto il dott. Mitchell Elkind, professore di neurologia ed epidemiologia alla Columbia University di New York e presidente dell’American Stroke Association.

Maggio è contrassegnato come il mese di sensibilizzazione sull’ictus.

“Ci sono diversi tipi di ictus: ischemico, emorragico e attacco ischemico transitorio (TIA). Un ictus ischemico è un blocco causato da coagulo in un’arteria al cervello, mentre un ictus emorragico si verifica quando un’arteria si rompe nel cervello. Il “mini-ictus” (TIA) è causato da un blocco temporaneo, l’ottantasette percento di tutti gli ictus sono ischemici “, ha detto l’associazione in un comunicato stampa.

Durante un ictus, quasi 120 milioni di cellule cerebrali muoiono ogni ora. Rispetto al normale tasso di invecchiamento cerebrale, il cervello invecchia 3,6 anni ogni ora durante un ictus. Quanto prima un paziente riceve assistenza, maggiori sono le possibilità di recupero.

Circa il 66 percento degli ictus, è individuato da un terzo, ma meno della metà conosce i comuni segnali di avvertimento e sintomi dell’ictus, che possono essere ricordati usando l’acronimo FAST- (F) cedimento, (A) debolezza del braccio, (S ) difficoltà a parlare, (T) tempo di chiamata del 118.

Altri sintomi di ictus includono intorpidimento improvviso, problemi di vista improvvisi in uno o entrambi gli occhi, improvviso e forte mal di testa senza causa nota e difficoltà a camminare improvvisamente.

Il modo più rapido per ricevere cure nei pazienti colpiti da ictus è chiamare il 118. Portarli in ospedale è un errore comune che le persone fanno e può comportare tempi di attesa più lunghi prima che il paziente riceva le cure.

Un sopravvissuto su quattro da ictus ne subisce un altro. La prevenzione è fondamentale per i sopravvissuti all’ictus perché i secondi possono essere più debilitanti dei primi.

I tassi di ictus sono in aumento nelle persone  tra i 30 e i 40 anni.

L’ipertensione arteriosa è la causa controllabile più comune di ictus, e quasi la metà degli adulti hanno la pressione alta.

Altri fattori di rischio di ictus includono obesità, diabete, colesterolo, fumo e storia familiare.

L’ottanta percento degli ictus è prevenibile e il rischio di ictus può essere ridotto attraverso abitudini di vita come il mangiare sano ed essere fisicamente attivi.

Annunci

Categorie:Batticuore

Con tag:,