Ricerca

Il nuovo progetto di ricerca Hypo-RESOLVE indaga l’ipoglicemia e il suo impatto sul diabete

All’interno del nuovo progetto di ricerca europeo Hypo-RESOLVE, 23 leader internazionali del mondo accademico, industriale e della società civile hanno unito le forze per trovare soluzioni migliori per alleviare il peso e le conseguenze dell’ipoglicemia nel diabete. Il consorzio internazionale mira a fornire una classificazione basata sull’evidenza dell’ipoglicemia per ottenere trattamenti migliori per le persone che vivono con il diabete. Il diabete è una pandemia globale, che attualmente colpisce circa 60 milioni di persone in Europa.

L’ipoglicemia è una complicanza comune e grave del diabete, la quale colpisce in particolare le persone con diabete in terapia insulinica, specie nel tipo 1. Composto da livelli molto bassi di glucosio nel sangue, l’ipoglicemia può portare a declino cognitivo, eventi cardiovascolari e persino la morte.

Per quanto riguarda l’ipoglicemia, il progetto di ricerca europeo avviato di recente Hypo-RESOLVE (Hypoglycaemia – Redefining SOLUTION for better liVEs) ha lo scopo di fornire ai ricercatori e ai medici dati più convalidati sulle condizioni:

  • Creare un database clinico sostenibile;
  • Condurre studi per comprendere meglio i meccanismi sottostanti dell’ipoglicemia;
  • Condurre una serie di analisi statistiche per definire i predittori e le conseguenze dell’ipoglicemia;
  • Calcolo del costo finanziario nei paesi europei.

“La nostra missione all’interno di Hypo-RESOLVE è di fornire una classificazione basata sull’evidenza dell’ipoglicemia fondata su dati sicuri da 100 a 150 studi clinici condotti di recente,” ha spiegato il dott. Bastiaan de Galan, coordinatore di Hypo-RESOLVE e internista presso il dipartimento di Internal Medicine, centro medico universitario Radboud, nei Paesi Bassi. “Con questo potere statistico, saremo in grado di fare affermazioni valide sulle soglie del glucosio al di sotto delle quali l’ipoglicemia rappresenta un grande rischio per le persone che vivono con il diabete”.

Il Dott. Stephen Gough, Global Chief Medical Officer di Novo Nordisk in Danimarca e leader del progetto Hypo-RESOLVE ha aggiunto: “Questo consorzio riunisce leader mondiali nel campo del diabete per ridurre il peso dell’ipoglicemia, Hypo-RESOLVE apre la strada a ulteriori ricerche sugli interventi di riduzione del glucosio che serviranno alle persone che vivono con il diabete, i medici e le aziende sanitarie “.

Le voci delle persone che vivono con il diabete saranno al centro di Hypo-RESOLVE, attraverso l’istituzione di un comitato consultivo per i pazienti. Questo garantirà che le opinioni e i desideri dei pazienti siano presi in considerazione in tutte le molteplici componenti del progetto.

“L’ipoglicemia rappresenta un enorme fardello psicologico per le persone con diabete: crediamo che il comitato consultivo per i pazienti contribuirà a una migliore comprensione dell’impatto della malattia sulle persone con diabete e, in ultima analisi, aiuterà a migliorare la loro vita”, ha affermato il Prof. Nam H. Cho, Presidente della International Diabetes Federation (IDF). “Attraverso questo progetto, speriamo anche di rafforzare la consapevolezza pubblica dell’ipoglicemia e del diabete in generale”.

Annunci

Categorie:Ricerca, Terapie

Con tag:,

Rispondi