Terapie

Insulina: affari a gonfie vele per la Novo Nordisk

(AFP – 02 05 18) – Il produttore di farmaci danese Novo Nordisk, il principale fornitore di insulina al mondo, ha riportato mercoledì un aumento del 6% dell’utile netto nel primo trimestre, mentre a livello globale il diabete continua a crescere.

Il gruppo ha visto l’utile netto crescere a 10,7 miliardi di corone (1,44 miliardi di euro, 1,72 miliardi di dollari) anche se le sue vendite sono diminuite del 5% in corone danesi anno su anno, riflettendo un deprezzamento del dollaro USA.

Novo Nordisk, che detiene il 46% della quota del mercato mondiale dell’insulina, sta ottenendo buoni risultati grazie alla piaga mondiale del diabete .

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il numero di persone con diabete è salito da 108 milioni nel 1980 a 422 milioni nel 2014.

La prevalenza globale del diabete tra gli adulti è quasi raddoppiata in quel periodo, all’8,5%.

L’OMS ha stimato che 1,6 milioni di morti in tutto il mondo sono state causate direttamente dal diabete nel 2015, mentre altri 2,2 milioni di morti sono stati collegati all’elevata glicemia nel 2012.

Per il 2018, Novo Nordisk prevede che le vendite cresceranno dal tre ai cinque percento in valuta locale, rispetto al 2-5 percento di quanto annunciato in precedenza.

La stragrande maggioranza – 84 percento – delle vendite dell’azienda è in farmaci per il diabete, tra cui il farmaco insulinico di punta Tresiba e Victoza, che è simile all’insulina.

Il resto è venuto da trattamenti per l’emofilia e gli ormoni della crescita, per i quali Novo Nordisk ha visto le sue vendite diminuire rispettivamente del tre e del 10 percento.

Durante lo stesso periodo, le autorità europee e giapponesi hanno concesso l’autorizzazione alla produzione diOzempic, il suo nuovo farmaco per il diabete di tipo 2.

Il trattamento è stato lanciato negli Stati Uniti a febbraio.

Annunci

Categorie:Terapie

Con tag:,