Terapie

L’OMS pubblica la prima ‘Lista dei Test diagnostici Essenziali’

Sangue

L’OMS ha pubblicato oggi la sua prima lista di test diagnostici essenziali per affrontare la prevalenza di diagnosi tardive o errate e migliorare i risultati dei trattamenti a livello globale.

“Una diagnosi accurata è il primo passo per ottenere un trattamento efficace”, ha dichiarato in un comunicato stampa Tedros Adhanom Ghebreyesus , PhD, MSc , direttore generale dell’OMS.

Quando i pazienti non vengono diagnosticati rapidamente o correttamente, le malattie infettive possono diffondersi facilmente e rapidamente, portando a focolai. Nel caso delle malattie croniche, il rischio per le complicazioni di salute e i relativi costi aumentano sostanzialmente più a lungo se un paziente non ha una diagnosi, secondo l’agenzia.

L’elenco comprende 113 prodotti e si concentra su test in vitro di campioni umani, come sangue e urina. L’elenco chiarisce se un test diagnostico può essere utilizzato in un contesto di assistenza sanitaria di base o se deve essere gestito da una struttura sanitaria più grande, in laboratorio, e specifica ogni diagnostica per tipo di test, uso previsto e formato. Inoltre, 58 dei test di screening per una vasta gamma di condizioni comuni, e 55 schermo per malattie “prioritarie”, tra cui l’HIV, la tubercolosi, la malaria, l’epatite B e C, l’HPV e la sifilide. Alcuni dei test, come quelli che controllano il diabete o la malaria acuta nei bambini, possono essere eseguiti ovunque perché non richiedono elettricità o personale addestrato.

Secondo il comunicato, l’OMS ha creato l’Elenco diagnostico essenziale come riferimento per i paesi teso creare indici personalizzati dei test vitali – simile alla Lista dei farmaci essenziali che è stata inizialmente pubblicata nel 1977.

Come con la Lista dei farmaci essenziali, l’OMS ha detto che aggiornerà regolarmente l’Elenco della diagnostica essenziale e alla fine lo espanderà per includere la diagnostica che scherma la resistenza antimicrobica, i patogeni emergenti, le malattie tropicali trascurate e altre malattie non trasmissibili.

L’OMS ha creato l’elenco attraverso un’ampia consultazione interna ed esterna ed è stato esaminato dal gruppo di esperti in diagnostica in vitro dell’OMS, secondo il comunicato.

“Il nostro obiettivo è fornire uno strumento che possa essere utile a tutti i paesi, per testare e trattare meglio, ma anche utilizzare i fondi sanitari in modo più efficiente concentrandoci sui test veramente essenziali”, Mariângela Simão , MD , assistente del direttore generale dell’OMS per l’accesso ai medicinali, vaccini e prodotti farmaceutici, ha detto nel comunicato. “L’altro nostro obiettivo è segnalare a paesi e sviluppatori che i test nell’elenco devono essere di buona qualità, sicuri ed economici”

 

Annunci

Categorie:Terapie

Con tag:,,