Complicanze varie/eventuali

Malattie autoimmuni nei bambini e negli adulti con diabete di tipo 1 dal registro clinico T1D Exchange

Il diabete di tipo 1 (T1D) è associato ad altre malattie autoimmuni (AID), ma la prevalenza e i fattori predittivi collegati a queste comorbidità di T1D in tutte le fasce di età non sono state pienamente caratterizzate.

I dati ottenuti da 25 759 partecipanti con T1D iscritti al Registro T1D di Exchange (USA) sono stati utilizzati per analizzare i tipi e la frequenza delle AID e le loro relazioni con sesso, età e razza / appartenenza etnica. Le diagnosi di malattie autoimmuni, rappresentate come categorie ordinali (0, 1, 2, 3 o più AID) sono state ottenute da cartelle cliniche dei partecipanti al Registro di Exchange.

Tra i 25 759 partecipanti al T1D Exchange, il 50% era di sesso femminile, l’82% di razza bianca non ispanica, l’età media era di 23,0 ± 16,9 anni e la durata media del diabete era di 11 anni. Di questi partecipanti, 6876 (27%) sono stati diagnosticati con almeno una AID. La frequenza di due o più AIID è aumentata dal 4,3% nei partecipanti di età inferiore a 13 anni al 10,4% in quelli di età pari o superiore a 50 anni. Le AID più comuni erano la tiroide (6097, 24%), gastrointestinale (1530, 6%) e le malattie vascolari del collagene (432, 2%). La malattia di Addison era rara (75, 0,3%). La prevalenza di uno o più AIID era aumentata nelle femmine e nei bianchi non ispanici e con l’età avanzata.

Nel Registro clinico T1D Exchange Clinic, una diagnosi di una o più AIID oltre al T1D è comune, in particolare nelle donne, nei bianchi non ispanici e negli individui più anziani. I risultati di questo studio hanno implicazioni sia per la cura primaria che per la pratica endocrina e consentiranno ai medici di anticipare e gestire meglio le ulteriori patologie autoimmuni che si sviluppano nei pazienti con T1D .

Annunci