Terapie

Un discorso Aspart

Uno studio condotto dal Service de Diabétologie, Nutrition et Maladies métaboliques, CHU Sart Tilman, Liège, Belgique, è stato dedicato all’insulina aspart ad azione rapida (aspart più veloce), commercializzata con il nome commerciale di Fiasp ®, è insulina aspart in una nuova formulazione che mira a imitare il rilascio fisiologico prilatoso di insulina più da vicino rispetto ai prodotti di insulina ad azione rapida attualmente disponibili. Fiasp® è insulina aspart (NovoRapid®) in cui sono stati aggiunti due eccipienti (L-arginina e niacinamide), L-arginina che funge da agente stabilizzante, mentre la niacinamide è responsabile dell’assorbimento iniziale accelerato dopo somministrazione sottocutanea.

Le caratteristiche farmacocinetiche dell’insulina più veloce aspart hanno il potenziale per riprodurre meglio la secrezione rapida di insulina prandiale endovenosa e quindi migliorare il controllo glicemico postprandiale rispetto all’insulina aspart. L’inizio del programma di fase 3 confronta l’insulina testa a testa più velocemente Fiasp all’insulina aspart. Gli studi hanno mostrato riduzioni significative dell’incremento postprandiale del glucosio (nei pazienti diabetici di tipo 1 e di tipo 2) e dell’emoglobina glicata (HbA1C, nel diabete di tipo 1), senza aumentare nettamente il rischio di ipoglicemia.

Recentemente approvato in Europa, Canada e Stati Uniti, l’insulina aspart ad azione rapida ( FIASP ®) è una nuova insulina ad azione rapida. Approvata per uso sottocutaneo o per iniezione endovenosa, vi sono pochi dati disponibili sull’utilità clinica di FIASP nelle pompe per insulina. L’articolo di Zijlstra e colleghi in questo numero inizia a colmare questa lacuna testando la compatibilità della pompa di FIASP nella clinica. Riportando su uno studio di piccole dimensioni (37 soggetti) e breve (6 settimane) che esaminano gli aspetti della propensione all’infusione per l’intasamento e il malfunzionamento, non sono stati osservati casi di infusione in otturazione con FIASP (25 soggetti) o insulina aspart (12 soggetti). Iperglicemia inspiegabile e variazioni del set di infusione prematura erano più comuni con FIASP che con insulina aspart. Questo studio ha dimostrato sufficiente sicurezza ed efficacia di FIASP nella regolazione della pompa per aprire la strada a studi clinici più lunghi, ampi e definitivi.

La ricerca è pubblicata sulla rivista medica Journal of Diabetes Science and Technology.

 

Annunci