Counseling/consulenze

Allenamento consapevole per aiutare con la perdita di peso

Se il mangiare senza ritegno e cervello può far mettere su chili, è ovvio che il mangiare consapevole può aiutare con successo la dieta.

In effetti, gli studi dimostrano che la consapevolezza “concentrata sul cibo” può portare cambiamenti significativi nel peso, nel modo in cui ci si avvicina al cibo e persino nel benessere psicologico. Ciò lo rende particolarmente utile per gli abbuffati, ma è anche un bene per tutti coloro la cui prima reazione allo stress o qualsiasi emozione spiacevole è quella di raggiungere il cibo.

L’obiettivo è quello di aiutarti a sviluppare una maggiore consapevolezza della vera fame e sensazione di pienezza, e di identificare e lavorare attraverso i vari fattori scatenanti che portano a mangiare inutilmente.

Un modo semplice per applicare i principi di consapevolezza sta nel mantenere un diario alimentare. Sia che si tratti di un diario tradizionale o di un’app di monitoraggio del cibo, non si vuole scrivere solo ciò che si sta mangiando, ma anche il motivo per cui si sta mangiando: sei affamato o semplicemente annoiato o stressato?

Per approfondire la pratica del mangiare consapevole , le opzioni vanno dai libri per gli autodidatti all’allenamento attraverso programmi di perdita di peso basati sulla consapevolezza con incontri di gruppo settimanali. Questi incontri possono includere una o più forme di meditazione e compiti di mindful-eating in modo da poter mettere in atto ciò che si impara in classe.

Come con qualsiasi tecnica progettata per modificare il comportamento, maggiore è lo sforzo che metti tra le sessioni, più ne uscirai.