Mangiare

La perdita di sonno collegata con gli spuntini notturni, voglie di cibo spazzatura, obesità, diabete

Spuntini notturni e voglie di cibo spazzatura possono contribuire a comportamenti alimentari insalubri e rappresentano un potenziale collegamento tra la perdita di sonno e l’obesità, secondo uno studio condotto da ricercatori neutologi dell’Università della salute in Arizona.

Lo studio è stato condotto attraverso un sondaggio nazionale basato per via telefonica su 3.105 adulti provenienti da 23 aree metropolitane degli Stati Uniti. Ai partecipanti è stato chiesto se consumassero regolarmente uno spuntino notturno e se la mancanza di sonno li portasse a desiderare cibo spazzatura. Inoltre sono state rivolte domande sulla qualità di sonno e problemi esistenti di salute.

Circa il 60% dei partecipanti ha riferito di spuntini notturni regolari e due terzi hanno riportato che la mancanza di sonno li ha condotti a desiderare più cibo spazzatura.

I ricercatori hanno scoperto che il desiderio di cibo spazzatura era associato a un doppio aumento della probabilità di spuntini notturni, che era collegato ad un aumentato rischio di diabete. Hanno anche scoperto che la scarsa qualità del sonno sembrava essere un importante fattore predittivo delle voglie del cibo spazzatura e che il desiderio di cibo spazzatura si associava ad una maggiore probabilità che i partecipanti riferissero obesità , diabete e altri problemi di salute.

“Gli studi di laboratorio suggeriscono che la privazione del sonno può portare a voglie di cibo spazzatura di notte, la  cosa porta a un aumento degli spuntini malsani durante la notte, e quindi ad un aumento di peso.Questo studio fornisce importanti informazioni sul processo, e questi risultati di laboratorio possono effettivamente tradursi al mondo reale “, ha osservato Michael A. Grandner, Ph.D., MTR, UA assistente professore di psichiatria e direttore del programma UA Sleep and Health Research e UA Behavioral Sleep Medicine Clinic. “Questa connessione tra sonno scadente, voglie di cibo spazzatura e spuntini notturni malsani può rappresentare un modo importante in cui il sonno aiuta a regolare il metabolismo”.

“Il sonno è sempre più riconosciuto come un fattore importante per la salute, accanto alla nutrizione”, ha affermato Christopher Sanchez, UA laureato in nutrizione e dietetica, che è l’autore principale dello studio e uno studente assistente di ricerca nel programma di studio sul sonno e la salute diretto da Dr Grandner. “Questa indagine mostra come il sonno e i modelli alimentari sono collegati e lavorano insieme per promuovere la salute”.

William D. “Scott” Killgore, Ph.D., professore UA di psichiatria, imaging medico e psicologia e direttore del laboratorio UA Social, Cognitive and Affective Neuroscience (SCAN), ha contribuito allo studio.

L’abstract della ricerca, “Spuntini notturni: prevalenza e associazioni con scarso sonno, salute, obesità e diabete”, sarà presentato al SLEEP 2018, il 32 ° meeting annuale della Associated Professional Sleep Societies LLC (APSS), che è una joint venture dell’American Academy of Sleep Medicine e della Sleep Research Society, dal 2 al 6 giugno a Baltimora. L’incontro è il principale forum mondiale nel quale si presentano e discutono gli ultimi sviluppi della medicina del sonno e del ciclo di riposo che influenza la fisiologia e il comportamento, nota come scienza circadiana.

Annunci

Categorie:Mangiare

Con tag:,,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.