sport e movimento

È ufficiale stare all’aria aperta ci fa bene

Summer park in Hamburg, Germany

Vivere vicino alla natura e trascorrere del tempo fuori ha benefici per la salute significativi e di ampia portata – secondo una nuova ricerca dell’Università dell’East Anglia. Un nuovo rapporto pubblicato oggi rivela che l’esposizione al verde riduce il rischio di diabete di tipo II, malattie cardiovascolari, morte prematura, parto prematuro, stress e pressione alta. Le popolazioni con livelli più elevati di esposizione allo spazio verde hanno anche maggiori probabilità di riportare una buona salute generale – secondo dati globali che coinvolgono oltre 290 milioni di persone.L’autore principale Caoimhe Twohig-Bennett, della Norwich Medical School della UEA, ha dichiarato: “Trascorrere tempo in natura ci rende sicuramente più sani, ma fino ad ora l’impatto sul nostro benessere a lungo termine non è stato pienamente compreso.

“Abbiamo raccolto prove da oltre 140 studi che hanno coinvolto più di 290 milioni di persone per vedere se la natura fornisce davvero un incremento di salute”.Il team di ricerca ha studiato i dati di 20 paesi tra cui Regno Unito, Stati Uniti, Spagna, Francia, Germania, Australia e Giappone – dove lo Shinrin yoku o “balneazione forestale” è già una pratica diffusa. Lo “spazio verde” era definito come terra aperta e non sviluppata con vegetazione naturale e spazi verdi urbani, che includevano parchi urbani e verde urbano.

Il team ha analizzato come la salute delle persone con scarso accesso agli spazi verdi rispetto a quelle con una maggiore esposizione incide sullo stato psicofisico.”Abbiamo scoperto che trascorrere del tempo in, o vivere vicino a, spazi verdi naturali è associato a diversi e significativi benefici per la salute, riduce il rischio di diabete di tipo II, malattie cardiovascolari, morte prematura e parto pretermine e aumenta la durata del sonno.

“Le persone che vivono vicino alla natura hanno anche ridotto la pressione sanguigna diastolica, la frequenza cardiaca e lo stress. In realtà, una delle cose veramente interessanti che abbiamo trovato è che l’esposizione al verde riduce significativamente i livelli di cortisolo salivare – un indicatore fisiologico di stress.

“Questo è davvero importante perché nel Regno Unito, 11,7 milioni di giorni lavorativi vengono persi ogni anno a causa di stress, depressione o ansia”.”La balneazione in foresta è già molto popolare come terapia in Giappone – con i partecipanti che trascorrono del tempo nella foresta seduti o sdraiati o semplicemente camminando in giro. Il nostro studio mostra che forse hanno l’idea giusta!” Anche se abbiamo esaminato una grande quantità di ricerche sulla relazione tra spazio verde e salute, non sappiamo esattamente cosa causi questa relazione.”Le persone che vivono vicino al verde probabilmente hanno maggiori opportunità di attività fisica e socializzazione, mentre l’esposizione a una varietà di batteri presenti in aree naturali può anche avere benefici per il sistema immunitario e ridurre l’infiammazione.

“Gran parte della ricerca fatta dal Giappone suggerisce che i phytoncides – composti organici con proprietà antibatteriche – rilasciati dagli alberi potrebbero spiegare le proprietà che potenziano la salute dei bagni forestali”. Il co-autore dello studio, il prof. Andy Jones, anche lui della UEA, ha dichiarato: “Spesso non riusciamo a prendere i farmaci quando non stiamo bene, ma l’esposizione agli ambienti che promuovono la salute è sempre più riconosciuta sia come prevenzione che come trattamento delle malattie. questi benefici possono essere sufficienti per avere un impatto clinico significativo. “Il team di ricerca spera che le loro scoperte inducano i medici e altri operatori sanitari a raccomandare che i pazienti trascorrano più tempo nello spazio verde e nelle aree naturali. Twohig-Bennett ha dichiarato: “Ci auguriamo che questa ricerca possa ispirare le persone a uscire di più e sentire benefici per la salute, sperando che i nostri risultati incoraggino i politici e gli urbanisti a investire nella creazione, rigenerazione e manutenzione di parchi e spazi verdi, in particolare nelle aree residenziali urbane e nelle comunità svantaggiate che potrebbero trarne il maggior beneficio. “”I benefici per la salute dei grandi spazi aperti: una revisione sistematica e una meta-analisi dell’esposizione allo spazio verde e dei risultati sulla salute” è stata pubblicata sulla rivista Environmental Research il 6 luglio.

Annunci

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.