Ricerca

I recettori dell’odore nel corpo potrebbero aiutare a fiutare la malattia

Le cellule olfattive presenti in tutto il corpo possono aiutare o danneggiare a seconda della posizione.

Una revisione di oltre 200 studi rivela che i recettori olfattivi – proteine ??che si legano agli odori che aiutano il senso dell’olfatto – svolgono una vasta gamma di funzioni per lo più sconosciute al di fuori del naso. La funzione dei recettori olfattivi extra-nasali ha il potenziale per essere utilizzata nella diagnosi e nel trattamento di condizioni di salute come il cancro. L’articolo è pubblicato nel numero di luglio di Physiological Reviews.

Originariamente si pensava che i recettori olfattivi fossero solo nelle cellule dei nervi sensoriali (neuroni) dei tessuti delle cavità nasali. Tuttavia, studi più recenti e ampi suggeriscono che i recettori “si presentano in quasi tutto il corpo umano, e sembrano essere sostanzialmente più importanti dal punto di vista funzionale di quanto precedentemente suggerito”, hanno scritto i ricercatori della Ruhr-University di Bochum in Germania. Oltre ai recettori che svolgono un ruolo importante nel senso dell’olfatto, “diversi processi fisiologici e fisiopatologici essenziali sono stati descritti come mirati dai recettori olfattivi umani, tra cui la ricerca del percorso, la crescita cellulare, la morte cellulare, la migrazione e la secrezione. ”

Il team di ricerca ha riassunto la posizione e lo scopo di determinati tipi di recettori olfattivi, compresi quelli che potrebbero essere utili per la salute generale:

  • I recettori presenti nelle cellule muscolari cardiache possono essere un regolatore metabolico della funzione cardiaca.
  • Recettori attivati ??nel sistema immunitario sono stati visti per promuovere la morte di alcuni tipi di cellule leucemiche.
  • I recettori degli odori nel fegato riducono la diffusione delle cellule dcancerogene del fegato.
  • I recettori della pelle aumentano la rigenerazione delle cellule del derma e aiutano a velocizzare la guarigione delle ferite.

La revisione rivela anche i modi in cui i recettori olfattivi possono influenzare lo sviluppo della malattia, tra cui:

  • I recettori concentrati nel tessuto prostatico, specialmente negli uomini con carcinoma della prostata, contribuiscono alla riduzione o alla progressione della malattia.
  • I recettori nel colon possono ridurre la crescita delle cellule tumorali del colon.
  • I recettori nel tubo digerente possono causare diarrea cronica o stitichezza, ma possono anche contribuire a una migliore digestione.

L’esistenza di recettori olfattivi al di fuori del naso, sia positivi che negativi, svolge un ruolo importante nella progressione della malattia e nella funzione fisiologica, ma non è ancora completamente compresa. Il loro ruolo come possibile biomarker per la malattia richiede più ricerca, hanno detto gli autori. Lo studio” deve essere esteso per sviluppare strategie cliniche promettenti in futuro”, hanno scritto i ricercatori.

Leggi l’articolo completo, ” Recettori olfattivi umani: nuove funzioni cellulari al di fuori del naso “, pubblicato in Physiological Reviews.

La fisiologia è lo studio di come le molecole, le cellule, i tessuti e gli organi funzionano in salute e malattia. Fondata nel 1887, la American Physiological Society (APS) fu la prima società statunitense nel campo delle scienze biomediche. La Società rappresenta più di 10.000 soci e pubblica 15 riviste peer-reviewed con lettori in tutto il mondo.

Categorie:Ricerca

Con tag:,