Donne e diabete

Rischio maggiore di difetti cardiaci nei neonati di madri con diabete di tipo 1

pregnant-pregnancy-maternity-mom-161485

Le donne in gravidanza con diabete di tipo 1 corrono un rischio più elevato di avere bambini con difetti cardiaci, in particolare quelle con alti livelli di glucosio nel sangue durante la gravidanza, secondo uno studio del Karolinska Institutet e della Sahlgrenska Academy in Svezia pubblicato in The BMJ shows.

È noto da tempo che le pazienti con diabete di tipo 1 sono a maggior rischio di complicanze. Un nuovo studio mostra ora che le donne in gravidanza con diabete di tipo 1 sono a più alto rischio di avere bambini con difetti cardiaci.

“Ciò conferma le precedenti scoperte che vi è un rischio più elevato di difetti alla nascita, principalmente del cuore”, afferma il professor Jonas F. Ludvigsson presso il Dipartimento di Epidemiologia e Biostatistica medica, Karolinska Institutet, e consulente presso la Clinica Pediatrica dell’Ospedale Universitario di Örebro. “Il rischio di difetti alla nascita è particolarmente sensibile ai fattori durante l’inizio della gravidanza, e qui la glicemia gioca un ruolo vitale”.

Lo studio dimostra una chiara correlazione tra elevati livelli di glucosio nel sangue (HbA1c) nella madre e il rischio di difetti cardiaci nel bambino. Tuttavia, anche le donne che seguivano le linee guida attuali avevano un rischio più elevato, anche se ancora ridotto, di difetti cardiaci. I risultati mostrano che il 3,3 per cento delle donne in gravidanza con diabete di tipo 1 e livelli di glucosio nel sangue entro l’intervallo consigliato ha dato alla luce un bambino con un difetto cardiaco . La cifra corrispondente per le donne senza diabete era dell’1,5 per cento.

Le donne in gravidanza con diabete di tipo 1 che presentavano livelli molto alti di glucosio nel sangue (una lettura di HbA1c del 9,1% o superiore) erano a rischio molto maggiore.

“Qui, il rischio che il bambino avesse un difetto cardiaco era del 10,1% – o un bambino su dieci”, afferma il professor Ludvigsson. “Il motivo per cui il rischio di deformità può essere collegato ai livelli di glucosio nel sangue all’inizio della gravidanza è che in quel momento si sviluppano gli organi del feto e molte donne non sono consapevoli di essere incinte durante i primi mesi”.

Questo, sottolinea, è il motivo per cui le donne devono conoscere i pericoli prima di provare ad avere figli.

“Qui le donne hanno l’opportunità di influenzare il rischio che il loro bambino sviluppi un difetto cardiaco mantenendo bassi i livelli di glucosio nel sangue, ma noi medici sappiamo anche che molte donne incinte lottano coraggiosamente per mantenere basso il livello di glucosio nel sangue, perché non è facile compito Il potenziale beneficio di un trattamento intensivo con insulina per ridurre il rischio di difetti cardiaci dovrebbe essere valutato anche con i possibili rischi di ipoglicemia nella madre e nel feto “, afferma il professor Ludvigsson.

Lo studio è stato fatto incrociando il National Diabetes Register con il National Patient Register e il Medical Birth Registry, e confrontando 2.458 neonati viventi di madri con diabete di tipo 1 con 1.159.865 neonati di madri senza diabete . Poiché si tratta di uno studio osservazionale, non è possibile trarre conclusioni definitive in merito alla causalità. I ricercatori stanno ora pianificando ulteriori indagini sul campo.

Lo studio è stato finanziato con sovvenzioni dalla Swedish Diabetes Association, dalla Strategic Research Area in Epidemiology (SfoEpi) al Karolinska Institutet, dal Swedish Research Council e dal County Council di Stoccolma.