Bosniaks

Sono di broccolino

Il concetto di probabilità, utilizzato a partire dal XVII secolo, è diventato con il passare del tempo la base di diverse discipline scientifiche rimanendo tuttavia non univoco. In particolare su di esso si basa una branca della statistica (la statistica inferenziale), cui fanno ricorso numerose scienze sia naturali che sociali.

La media è quel calcolo che misura una tendenza mediana tra un dato minimo e uno massimo, per noi diabetici il classico dei classici è rappresentato dal parametro della HbA1c che stima l’andamento del glucosio negli ultimi due mesi. Esageriamo?

Indubbiamente l’andamento cognitivo e mentale con la condizione generata dal diabete rappresenta ottimamente quella che è la metafora della curva glicemica fatta di alti e bassi: “effetto montagne russe”, e con altrettanta certezza nel corso della nostra vita abbiamo colto medici e affini dare una lettura della patologia con enfasi diversi: grave, molto grave, gravosa, una bazzecola, si può fare, puoi tutto, dipende, secondo i dati, ecc.

È un po’ come andare di corpo: ci sono i regolari, gli incontinenti e poi gli stitici.

Tra il minimizzare e il massimizzare c’è una certa differenza e siccome ciascuno di noi porta alla collettività un piccolo frammento di verità da un mare di menzogne, saperlo distinguere fa la differenza. L’esperienza fa la differenza come l’informazione non si ferma al titolo ma il corpo centrale sta nell’articolo.

E tra massime e minime succede di trovare le esagerazioni annidate nell’orto e vendute dall’ortolano un tanto al chilo.

La leggerezza e stupidità scellerata con cui viene trattato in modo general generico il diabete: un titolo che contiene tante diverse malattie messe assieme, è impressionante!

L’anno scorso c’era il tormentone estivo dell’olio di oliva come rimedio naturale per abbassare la glicemia e sistemare il diabete. E quest’anno? Tocca ai germogli di broccoli.

Si ma quale forma di diabete? Il tipo 1, il LADA, Mody, Insipido, tipo 2 di origine genetica, tipo 2 di origine metabolica?

La cosa interessante del processo di costruzione delle leggende la si ricava proprio dalla vicenda dei broccoli: Il Mio Diabete fu il primo a livello italiano a lanciare i risultati dello studio che diceva “Un concentrato estratto di germogli di broccoli può aiutare i pazienti con diabete di tipo 2 a gestire lo zucchero nel sangue”.

E da lì si è scatenato l’inferno di titoli ad effetto, tutti a comprare germogli di broccoli, estrattori e rompere i coglioni nei social per sapere se la glicemia si è abbassata e di quanto?

E proprio vero di qualcosa si deve pure parlare e se sono stronzate tanto meglio, d’altronde se pesi due quintali o meno l’importante è affrontare la vita con “leggerezza”.



La dieta mediterranea

spesa_novembreLa dieta mediterranea è la madre di 22 figli multirazziali e multilingue: Gibilterra, Spagna, Francia, Principato di Monaco, Italia, Slovenia, Croazia, Bosnia-Herzegovina, Montenegro, Albania, Grecia, Turchia, Cipro, Siria, Israele, Libano, Egitto, Libia, Malta, Tunisia, Algeria, Marocco, tutti Paesi che si affacciano sul Mediterraneo i cui alimenti nascono nei climi dolci di questo grande mare. Mare nostrum lo chiamavano i Romani, che avevano praticamente conquistato tutta questa parte di mondo e consideravano queste acque di loro proprietà, nostrum appunto.

I figli maggiori, per elezione geografica, sono tre: Grecia, Italia, Spagna, a buon titolo patrie della dieta mediterranea (DM). Siccome la DM è madre per vocazione, volentieri acquisisce “nuovi figli” che vengono cresciuti col suo metodo educativo alimentare. Si tratta di un modello alimentare che
diventa nutritivo e salutista grazie a vari alimenti presenti sul territorio e alla loro tradizionale semplicità di elaborazione. È la dieta che chiude il cerchio. È il punto di partenza più antico, foriero della buona salute, e dopo tante prove di regimi alternativi più o meno fantasmagorici si toma da lei, la “buona madre” che rappresenta sempre il giusto approdo, il solo punto d’arrivo.
I cibi che compongono la DM sono: pane, pasta, riso, legumi, frotta, verdura, olio d’oliva, came bianca e rossa, pesce, latte e latticini e vino, il tutto consumato con un’alternanza virtuosa.
Qual è la particolarità di questi alimenti? Sono alimenti a predominanza vegetale e a basso tenore di grassi (non superiori al 30%), specie di tipo saturo, proprio per la minore presenza di alimenti di origine animale.
Tanta buona fibra vegetale dotata di attività preventive nell’insorgenza dei tumori e di malattie cardiovascolari e metaboliche. come il diabete tipo 2.
Quali sono le azioni di prevenzione della DM e come avvengono?
Ogni alimento del territorio mediterraneo presenta diversi nutrienti: • vitamine come: A, C, D ed E, che sono antiossidanti • minerali antiossidanti, come selenio, magnesio, molibdeno eccetera • indoli • glucosinolati • flavonoidi • polifenoli • isotiocianati • inibitori delle proteasi • fitosteroli
Tutti questi elementi, che sono spesso presenti in quantità minima definita per questo “traccia”, hanno un’attività veramente interessante in quanto si comportano da attivatori di molti enzimi.
Questi enzimi sono, infatti, preziosi perché: • sconfiggono fazione tossica di vari elementi presenti nei cibi • esercitano una forte azione antiossidante • inibiscono la formazione di nitrosamine, notoriamente cancerogene • sequestrano, legandoli, gli elementi carcinogeni in tutto l’apparato digerente • influenzano positivamente fazione degli ormoni.

Diabete

Il diabete tipo 1 sul groppone da un giorno o 54 anni? Non perdere la fiducia e guarda avanti perché la vita è molto di più, e noi siamo forti!
Non sono un medico. Non sono un educatore sanitario del diabete. Non ho la laurea in medicina. Nulla in questo sito si qualifica come consulenza medica. Questa è la mia vita, il diabete – se siete interessati a fare modifiche terapeutiche o altro al vostra patologia, si prega di consultare il medico curante di base e lo specialista in diabetologia. La e-mail, i dati personali non saranno condivisi senza il vostro consenso e il vostro indirizzo email non sarà venduto a qualsiasi azienda o ente. Sei al sicuro qui a IMD. Roberto Lambertini (fondatore del blog dal 3/11/2007).

Newsletter



Informazione

Avete un evento, manifestazione (sportiva e non), convegno sul diabete o legato ad esso? Se la risposta è sì fatemelo sapere attraverso l'invio dei dati e iinformazioni scrivendole nel form presente all'interno della pagina Scrivimi del blog. Le iniziative predette saranno publicizzate all'interno di questo spazio gratuitamente e immediatamente. Grazie per il vostro interesse Roberto Lambertini

Eventi

  • Nessun evento

Sommario post

Categorie post

IMD è mobile

Il Mio Diabete social

Il mio diabete

Promuovi anche tu la tua Pagina

Instagram

Blogosfera

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog


2016 Image Banner 120 x 600