calorie

Pag 1 of 712345...Ultima »

Fragolino al cartoccio

Fragolino al cartoccio
Print
Tipo ricetta: Pesci
Tipo cucina: Italiana
Autore:
Tempo preparazione:
Tempo cottura:
Tempo totale:
Porzione: 4
Le preparazioni al cartoccio hanno il merito di conservare l´umidità naturale delle pietenze e di valorizzare al massimo i loro potenziali olfattivi. Non usare il limone, che aggiungerebbe una nota troppo acida alla delicatezza delle carni.
Ingredienti
  • pagello fragolino (1000 g)
  • gamberoni (400 g)
  • prezzemolo (4 ciuffi)
  • aglio (2 spicchi)
  • olio di oliva (1 cucchiaio)
  • sale (q. b.)
  • pepe (q. b.)
Preparazione
  1. - Eviscerare, squamare, pulire e lavare il pesce
  2. - Asciugarlo con carta assorbente e salarlo internamente
  3. - Disporre sul tavolo un foglio d´alluminio (45 x 70 cm circa)
  4. - Ungere metà del foglio, depositandovi il fragolino con l´aglio e due ciuffi di prezzemolo
  5. - Contornarlo con i gamberoni
  6. - Aggiungere il prezzemolo e l´aglio rimasti, salare e condire con mezzo cucchiaio d´olio
  7. - Riscaldare il forno a 200°C
  8. - Ripiegare il foglio d´alluminio e sigillare i bordi accartocciandoli accuratamente
  9. - Infornare per 40 minuti (il cartoccio si gonfierà per effetto del vapore)
  10. - Portare in tavola ancora avvolto nel cartoccio
Dose per persone: 100 grammi Calorie: 179 Grassi: 6 Carboidrati: 2 Proteine: 28

DIABETEASY per partecipare clicca qui

 

Composta di pompelmi con bresaola e rucola

Composta di pompelmi con bresaola e rucola
Print
Tipo ricetta: Antipasti
Tipo cucina: Italiana
Autore:
Tempo preparazione:
Tempo totale:
Porzione: 4
Una sorta di insalata composita, rinfrescante, adatta all´alimentazione estiva, ma capace di fare la sua bella figura come antipasto non tradizionale.
Ingredienti
  • bresaola (100 g)
  • succo di limone (4 cucchiai)
  • pompelmi rosati (n. 2)
  • cuori di lattuga (n. 2)
  • rucola (50 g)
  • olio extravergine d´oliva (2 cucchiai)
  • senape (1 cucchiaino)
  • sale (q.b.)
  • pepe (q.b)
Preparazione
  1. - Dividere i pompelmi a metà orizzontalmente
  2. - Estrarre la polpa con un coltellino
  3. - Ricavare i mezzi spicchi e privarli della pellicina bianca
  4. - Tagliare a listerelle molto sottili la bresaola
  5. - Lavare e mondare la rucola e la lattuga
  6. - Tagliare a striscioline le verdure
  7. - Unire in un insalatiera la bresaola, le verdure e la polpa di pompelmo
  8. - Sbattere in una scodella il succo di limone con il sale e il pepe
  9. - Unire la senape e l´olio
  10. - Condire con la salsa l´insalata e mescolare
  11. - Riempire con la preparazione i 4 pompelmi svuotati e servire
Dose per persone: 100 grammi Calorie: 149 Grassi: 9 Carboidrati: 8 Proteine: 10

Cicoria con purea di fave

Cicoria con purea di fave
Print
Tipo ricetta: Verdure
Tipo cucina: Italiana
Autore:
Tempo preparazione:
Tempo cottura:
Tempo totale:
Porzione: 4
Piatto che con diverse declinazioni troviamo in tutto l’areale meridionale, ma soprattutto è un tratto distintivo del Materano, di Gravina di Puglia e della Sicilia centrale. Non è affatto difficile da prepararsi anche se la purea di fave richiede attenzione nella mondatura del baccello. Potete optare per una versione più o meno piccante. Si presta ad essere un ottimo antipasto vegetale di sorprendente consistenza (per la verità con una buona scamorza diventa un secondo gustosissimo). In questo caso servitelo con dei crostoni di pane fritto. Ne guadagnerà.
Ingredienti
  • 1 kg di cicorie
  • olio extravergine di oliva
  • 250 g di fave sbucciate
  • aglio
  • 6 pomodori perini
  • sale
Preparazione
  1. Mettere in acqua le fave 12 ore prima; intanto pulire e lavare la cicoria, cuocerla in abbondante acqua salata, scolarla e metterla da parte. Far bollire quindi anche le fave riempiendo la pentola di tanta acqua quante sono le fave. Salarle e cuocerle per 4 ore, fino a farle diventare una purea. Mettere l’olio extravergine di oliva nella padella, fare imbiondire l’aglio, poi unire i pomodorini e salare. Dopo 5 minuti unire le cicorie e insaporirle. Servirle con la purea a parte. Il vino consigliato in abbinamento è un Aglianico del Vulture 2002 Synthesis dell’Azienda Vinicola Paternoster.
Dose per persone: 100 grammi Calorie: 355 Grassi: 10 Carboidrati: 28 Fibre: 5 Proteine: 8

Mezzi carciofi ripieni al forno

Mezzi carciofi ripieni al forno
Print
Tipo ricetta: Verdure
Tipo cucina: Italiana
Autore:
Tempo preparazione:
Tempo cottura:
Tempo totale:
Porzione: 4
La ricetta odierna coniuga gusto e leggerezza, e apporta in giusto equilibro glicemico al vostro pasto: da provare.
Ingredienti
  • pancarré 6 Fette
  • carciofi con il gambo 4
  • grana e pecorino grattugiati
  • trito aromatico (timo, prezzemolo, maggiorana)
  • vino bianco secco
  • brodo vegetale
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe nero in grani
Preparazione
  1. Mondate i carciofi, spuntateli lasciando un po’ di gambo, privateli delle foglie esterne più fibrose, divideteli a metà, svuotateli dell’eventuale fieno interno, poi scottateli in tegame coperti di acqua e vino, miscelati in parti uguali, con un filo d’olio e un pizzico di sale; scolateli dopo 4? dall’inizio dell’ebollizione.
  2. Preparate il ripieno con le fette di pancarré senza crosta passate al mixer con 4 cucchiaiate dei formaggi grattugiati, sale, pepe macinato e abbondante trito aromatico.
  3. Riempite i mezzi carciofi con il pane aromatico, poi deponeteli su una placca unta d’olio, con la parte tagliata verso l’alto. Irrorateli con un filo di olio e infornateli a 170 °C per 10?, quindi bagnateli con un bicchiere di brodo, copriteli con un foglio di alluminio e infornateli per altri 15? circa. Sfornate i carciofi, trasferiteli sul piatto da portata e serviteli caldi, volendo con il sughetto di cottura.
Dose per persone: 100 grammi Calorie: 321 Grassi: 18 Carboidrati: 25 Fibre: 5 Proteine: 15

Per ben cominciare occorre andare

All’attività fisica è sempre stato attribuito uno spazio importante nella vita del singolo e della collettività: fin dalle epoche più antiche, in ogni area della Terra gli uomini hanno dedicato molto del loro tempo a forme di attività motorie nelle quali, pur con finalità diverse, corpo e movimento giocavano un ruolo fondamentale.

Oggi l’attività fisica è vista come una cosa che, se praticata tutti i giorni, può essere una delle cose essenziali per irrobustire il proprio corpo.

Per attività fisica non si deve intendere necessariamente la pratica di uno sport o l’effettuazione di faticosi allenamenti, ma anche, più semplicemente ed alla portata di tutti, un’attività moderata, purché costantemente ripetuta.

L’azione del camminare può corrispondere a questa esigenza di attività fisica minima giornaliera in quanto conciliabile con le esigenze quotidiane in particolare quelle della persona adulta, e praticabile in ogni spazio e ambiente, senza alcun onere di carattere economico. Quindi un’attività per tutti.

È sufficiente camminare per almeno 30 minuti al giorno per “bruciare” le calorie in eccesso. A seconda delle età e delle opportunità possono essere considerati attività fisica anche il gioco, la possibilità di svolgere, in alcuni momenti della giornata, semplici esercizi di mobilizzazione o di allungamento (stretching), salire le scale e spostarsi a piedi quando non sia assolutamente necessario l’uso dell’auto o dei mezzi pubblici. Anche le attività classicamente svolte per i lavori di casa fanno bruciare calorie… così come il ballo. I 30 minuti consigliati di attività moderata al giorno consentono un consumo di almeno 150 calorie.

Lo sport è l’insieme di attività fisiche effettuate per fini salutistici, formativi e competitivi, e con il termine «sport» si indicano tutte le discipline fisiche in tutte le loro forme e fini.

Lo sport ci abitua alla competizione con risultati incerti. Nella vita siamo costretti a competere ed il successo dipende da molti fattori indipendenti dalla nostra volontà ed abilità.

I campioni danno esempio di sacrificio e continuità, ma accettano le sconfitte onorando l’avversario; nella vita dobbiamo essere pronti a ricominciare.

Una cultura dello sport intesa come fatto sociale in cui fin da bambino ci si abitui ad un’attività fisica non necessariamente professionistica è auspicabile per formare una società ispirata a valori di competizione, sacrificio e continuità nel rispetto dell’altro.

Il desiderio di partecipazione ad attività sportive deve superare l’unico obiettivo della vittoria per lasciare spazio alla competizione pura ed al piacere di fare sport.

Ispirandoci a questi principi staremo lontani da doping che purtroppo si annida fra gli sportivi professionisti e dilettanti dando l’illusione di risultati che si rileveranno effimeri.

Dobbiamo praticare lo sport per il nostro benessere fisico e mentale, questo ci aiuterà ad affrontare con maggiore serenità le problematiche che la vita quotidianamente ci presenta.

Lo sport ci insegna a partecipare e competere con lealtà, a gioire della vittoria ed accettare la sconfitta. Questo ci chiede in nostro vivere quotidiano.




Pag 1 of 712345...Ultima »

Diabete

Il diabete tipo 1 sul groppone da un giorno o 54 anni? Non perdere la fiducia e guarda avanti perché la vita è molto di più, e noi siamo forti!
Non sono un medico. Non sono un educatore sanitario del diabete. Non ho la laurea in medicina. Nulla in questo sito si qualifica come consulenza medica. Questa è la mia vita, il diabete – se siete interessati a fare modifiche terapeutiche o altro al vostra patologia, si prega di consultare il medico curante di base e lo specialista in diabetologia. La e-mail, i dati personali non saranno condivisi senza il vostro consenso e il vostro indirizzo email non sarà venduto a qualsiasi azienda o ente. Sei al sicuro qui a IMD. Roberto Lambertini (fondatore del blog dal 3/11/2007).

Newsletter



Informazione

Avete un evento, manifestazione (sportiva e non), convegno sul diabete o legato ad esso? Se la risposta è sì fatemelo sapere attraverso l'invio dei dati e iinformazioni scrivendole nel form presente all'interno della pagina Scrivimi del blog. Le iniziative predette saranno publicizzate all'interno di questo spazio gratuitamente e immediatamente. Grazie per il vostro interesse Roberto Lambertini

Eventi

Sommario post

Categorie post

Commenti recenti

IMD è mobile

Il Mio Diabete social

Il mio diabete

Promuovi anche tu la tua Pagina

Instagram

Blogosfera

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog


2016 Image Banner 120 x 600