Vista e dintorni

A secco

OcchioDa qualche anno risento della condizione del cosiddetto “occhio secco”, tradotto in semplici parole: sensazione di avere della sabbia nella superficie oculare, fotofobia, bruciore e difficoltà nell’apertura delle palpebre (non sempre) al  risveglio; questo insieme di sintomi è dovuto alla difficoltà o mancato regolare funzionamento delle ghiandole lacrimali. Quando ero piccolo e ragazzo pensavo di essere un “tipo freddo” perché avevo difficoltà a lacrimare; anche quando morì mia madre (1988) si ripresentò la stessa situazione. Poi tra il 1997 e 1998 faccio 24 sedute di laser sottrazione alla retina come terapia alla mia retinopatia diabetica preproliferante ed essudativa. Ed inoltre nel 2001 mi viene diagnosticata l’artrite reumatoide. Anno 2007, l’oculista che mi segue per la retinopatia diabetica afferma che la causa del occhio secco è provocata dall’infiammazione dell’artrite reumatoide. Per finire il racconto: oggi vado ad imparare che la situazione fin qui illustrata è determinata anche dal diabete di tipo 1, ovvero ne è una sua conseguenza che si rafforza nei casi, come il mio, di lunga anzianità con la malattia. La conseguenza delle svariate ipoglicemie può ritrovarsi anche in questa manifestazione dell’occhio (come la cataratta). Ad oggi per far fronte a questo fastidio utilizzo le lacrime artificiali, dei colliri antiarrossamento ed occhiali da sole con lenti verdi. Comunque è sempre importante aver cura della vista.

Categorie:Vista e dintorni

Con tag:,