Tecno

Attenzione ai dati

database

Sono passati quattro mesi da quando si è rotto il computer ammiraglio (un pentium IV con windows xp sopra), e siccome aspetto novembre – dicembre per acquistarne uno nuovo (soldi permettendo), oggi per gestire questo blog e tenere aggiornati i dati sul diabete impiego la mia riserva: un mac mini di prima generazione che a fatica fa il suo dovere.

Pubblicità

Per mia fortuna sono stato lungimirante: con la creazione di una database per il diabete con il programma “Filemaker”  il risultato è quello di poter utilizzare l’applicativo sia su pc come su mac, consentendo in questo modo di continuare ad inserire e conservare i dati.

La politica migliore di sempre è fatta da un bel backup dei file conservati nel computer, ma a volte possono succedere degli imprevisti che non consentono questa operazione basilare, e allora nel mio caso mi ha salvato l’avere un strumento di riserva.

Pubblicità

1 risposta »

  1. do un piccolo consiglio a tutti quei diabetici che come me salvano i dati sul pc o in formato digitale in genere… volete essere sicuri di non perdere i dati anche se il vostro Pc prende fuoco? volete potervi accedere da qualsiasi parte del mondo?
    Facilissima soluzione , ogni tanto mandatevi da soli al vostro indirizzo di posta (elettronica ) il file del diario glicemico , in questo modo banale ma efficace il file sarà memorizzato nel server e basterà aprire la vostra mail e scaricare l’allegato quando avete bisogno di consultare i dati ….