Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

In questi giorni

In questi giorni il compenso del diabete continua a sempre a migliorare, ed i valori della glicemia si assestano su livelli buoni; continuo a mantenere monitorato il li velli di zucchero nel sangue per cercare di capire se lo schema d’insulina basale è funzionale o meno alla conservazione dell’equilibrio raggiunto. L’altro punto positivo è rappresentato dall’alimentazione: posso mangiare (senza esagerare) senza dover fare un calcolo ragionieristico di tutti i fattori, e questo mi aiuta a vivere meglio la quotidianità.

L’accettazione del microinfusore è ottimale: debbo solo cercare di trovare qualche accessorio utile a migliorare la portabilità dello strumento in determinate situazioni (a letto, bagno ecc.). L’unico vero difetto del Medtronic Paradigm Veo, almeno quello in prova, è rappresentato nella fase di ricarica dal pistone di prelievo dell’insulina che favorisce l’ingresso di bolle d’aria nella cartuccia con conseguenti difficoltà d’espulsione; e il momento delicato di svitamento del stantuffo che una volta mi ha fatto fuoriuscire tutta l’insulina.

In conclusione affronto le feste di fine anno con serenità e tranquillità, e desidero ringraziare la diabetologa che mi ha in carico: dottoressa Anna Mustacchio, per la professionalità, perizia, attenzione e disponibilità avuta nei miei riguardi con il passaggio al microinfusore e tutti i controlli connessi.