Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Non sono in vena

Effetti indesiderati delle iniezioni, pardon dell’inserimento della cannula sottocute, e l’episodio si è verificato proprio ieri sera al cambio del kit d’infusione del microinfusore che avviene di regola ogni tre giorni. La prima volta l’ho inserito nell’interno coscia della gamba destra e dopo pochi minuti ho avvertito un intenso prurito così decido di sfilarlo e tac la rottura di una vena mi fa perdere sangue. La seconda volta decido di riposizionare il catetere nell’interno coscia della gamba sinistra e anche lì nada di nuovo sangue e ricambio del set d’infusione sta volta nella pancia e finalmente tutto si normalizza a parte un temporaneo sobbalzo glicemico subito ripianato.

La cosa da dire con il diabete, microinfusore o penna, siringa che sia, è che perdite di sangue sono sempre possibili e da sistemare subito sia per evitare infezioni come per curare la parte ferità da altri problemi epidermici. Io ho fatto il callo e l’abitudine a tutto ciò ma sarebbe bello avere uno strumento, un qualcosa che ti indicasse in modo sicuro come evitare di rompere capillari e vene con l’innesto della cannula sotto cute.

1 risposta »

  1. Ciao leggo spesso il tuo blog e ti faccio i complimenti per la dedizione e la cura che ne hai fatto in questi anni..io stesso uso il micro da almeno 12 anni e volevo solo darti una mia esperienza…le sedi primarie per l agocannula sono l addome e il gluteo…il resto…lo lascerei agli americani che mettono l ago ovunque!!
    Un abbraccio…e forza micro!