Complicanze varie/eventuali

L’estate è qui

La stagione impone una considerazione che ogni volta va presa in considerazione quando ci apprestiamo a villeggiare anche per un solo giorno: tenere alcuni accorgimenti semplici ma necessari, a livello base, per proteggere la nostra salute ed il diabete da possibili insidie presenti nel fare cose banali di tutti i giorni. Lunedì comincia ufficialmente l’estate e andare in spiaggia, ad esempio, rappresenta un’azione diffusa per milioni di persone. Io per via del mio fototipo di pelle 1 e l’artrite reumatoide non posso più permettermi questa esposizione al sole; ma c’era un tempo che lo facevo, e in quell’epoca poi non tanto lontana quando mi recavo sull’arenile indossavo sempre delle calzature per evitare, con il diabete, ferite, bruciature o simili ai piedi così da essere veicolo per infezioni e complicanze alle estremità articolari. La mia stessa pelle molto delicata faceva sì di evitare scottature da esposizione ai raggi UVA, non solo per i conseguenti eritemi, ma anche poi per l’arrivo col passare degli anni di nevi melanociti. Ora sia ben chiaro io non ho nessun titolo per sentenziare in materia, ma sulla base della storia ed esperienza di ognuno si può ricavare cosa è meglio fare e no: ma l’elemento comune, comunque, è di prestare grande attenzione e cura ai piedi.