Reni

Corpi chetonici per ogni età

L’acetone, la presenza di corpi chetonici nelle urine cos’è? “Presenza di chetoni nelle urine. I reni, quando avvertono la presenza di chetoni nel sangue, cercano di espellerlicon l’urina. La chetonuria, presenza di chetoni nell’urina, associata a glicosuria è segno di uno squilibrio glicemico e deve far pensare a una forma grave di diabete precedentementenon diagnosticato, a un aggravamento di un diabete già conosciuto, o a un errore nella terapia insulinica in caso di ipoglicemia o iperglicemia. Pertanto, deve essere sempre riferita al medico curante. La chetonuria può essere scoperta con un apposito esame da fare a domicilio.”Io il controllo in questione lo pratico due volte, mattino e sera, da bimbo diabetico la presenza di acetone nelle urine rappresentava il viatico per un coma iperglicemico con convulsioni, vomito e forte rischio anche di un edema cerebrale dall’effetto letale, e tanti furono allora i miei ricoveri per il motivo in questione. Ed oggi con significa per un adulto maturo? La presenza dell’acetone significa che il diabete non va bene sì ma anche i reni non funzionano a modo, quindi se non si vuole ritrovarsi con una nefropatia diabetica è opportuno mettere in regola la nostra glicemia. Inoltre il perdurare della cheto acidosi favorisce l’aumento dell’iperacidità gastrica, e con il passare del tempo e negli anni sarà facile andare incontro a reflusso gastroesofageo. Per il diabetico che non lo fa o sa controllare a casa la presenza di chetoni e zucchero nelle urine è semplicissimo e indolore: basta intingere nell’urina una striscia reattiva e in meno di un minuto sapremo il valore relativo, leggendo il colore sulla scala colorimetrica presente nella confezione del prodotto. Ogni tanto trovo utile ripetere queste semplici informazioni utili a migliorare il nostro diabete, giorno per giorno.

[ad#Simply banner]

Sostienici con un acquisto o donazione

Categorie:Reni, Vivo col Diabete

Con tag: