Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Dal fronte tecno

Adv

Prodotti tecnologici nuovi per la gestione del diabete. All’orizzonte appaiono due strumenti realizzati rispettivamente da: Medtronic e Asante Solutions, la prima è una delle più grandi e innovative aziende multinazionali del biomedicale made USA; la seconda invece, sempre a stelle strisce dalla California, è una nuova entrata nello scenario globale.

Adv

La Medtronic lancia un aggiornamento del sensore glicemico che accompagna la famiglia dei microinfusori Veo e al tempo stesso può funzionare come Holter a se stante, dal nome Enlite. Le novità annunciate dal produttore sono sostanzialmente due: un risultato delle glicemie che ci avvicina di molto a quelli rilasciati dai tradizionali glucometri, e se vero rappresenta veramente un significativo passo avanti nell’affidabilità dello strumento. Secondo passo evolutivo riguarda la riduzione delle dimensioni del sensore così da risultare più comodo. Chi, come me, aspettava una notizia del genere e sono certo che ogni anno usciranno ulteriori aggiornamenti tecnologici in questo campo, e vedere alla prova dei fatti come quale impatto ha la nuova versione del sensore sul diabetico.

L’Asante invece presenta in Europa il primo microinfusore con cartuccia d’insulina pre riempita, denominato Pearl. Il fatto che balza subito agli occhi del diabetico sta nella comodità dell’innovazione, come già stigmatizzato in altri post su questo blog. Infatti dover fare a meno di tribolare per espellere bolle d’aria una volta caricata la cartuccia, sarebbe un piccolo passo in avanti laddove ci si trova in condizioni disagevoli per effettuare tale operazioni.

Insomma il diabete è più che mai un terreno fertile per la produzione di nuovi gadget sia nel controllo della glicemia che nell’infusione insulinica, tendenze che si confermano nel tempo. Ecco lo strumento che vorrei veder sorgere presto è quello per cui tu ti controlli lo zucchero nel sangue senza bucarti il polpastrello: chissà?

 

[ad#Simple]