Vivo col Diabete

Blu Blu

Adv

Estate sinonimo di vacanze, bagni ed altro ancora, solo con un piccolo particolare per quanti sono diabetici e portatori di microinfusori, fino ad oggi l’apparecchio in questione non era in grado di reggere l’immersione in acqua. Ma finalmente non è più cosi.

Adv

Animas Corporation ha annunciato la marcatura CE dei suoi microinfusore Animas Vibe con monitoraggio continuo del glucosio (CGM). Il Vibe Animas è il primo impermeabile Holter glicemico nella gestione del diabete. Il sistema si basa su DexCom, Inc . sensore G4, per le sue caratteristiche CGM, è in grado di interfacciarsi con il software Diasend così da permettere ai pazienti di registrare e tenere traccia dei dati di gestione del diabete.

Alcune caratteristiche del sistema integrato tratte dal comunicato stampa:

• L’ultima tecnologia disponibile da DexCom – DexCom G4 ™, un piccolo sensore rotondo e flessibile con l’ago introduttore più piccolo rispetto all’Abbott Freestyle Navigator ® e Medtronic Sof-Sensor ®

• Tecnologia avanzata ad alto contrasto dei colori dello schermo che visualizza le tendenze glucosio con indicatori chiari e grafici di flusso

• tecnologia dei sensori DexCom approvato per un massimo di sette giorni di utilizzo

• Impermeabilità resistente fino a 3,6 metri di profondità – 24 ore per la pompa di insulina, con un trasmettitore DexCom G4 ™ altresì impermeabile ad un massimo di 2,4 metri – 24 ore

• allarmi personalizzabili per indicare alti livelli di glucosio e bassi tra cui un avviso d’ipoglicemia fissato a 55 mg / dL

• incremento Bassa basale (0,025 U / h) in tutti i campi disponibili (0.025 U / ora a 25,00 U / ora) per un dosaggio preciso

• Compatibilità con il software di comunicazione Diasend ®, consentendo ai pazienti di conservare, rivedere e stampare sia i dati dell’Holter glicemico che del microinfusore.

In conclusione quanti amano da un lato fare un bel bagno grazie a questo strumento potranno realizzare il desiderio senza doverselo staccare. Il prossimo passa che attendiamo riguarda l’impiego di materiale non metallico nella costruzione dei microinfusori così da poterli indossare quando si fa la risonanza magnetica, ad esempio.