Vivo col Diabete

1000 facce

Le mille facce del diabete: ovvero che faccia avrà oggi, una domanda sempre presente nel vivere quotidiano ma proprio per questo motivo l’approccio può solo essere disincantato e distaccato per affrontare e risolvere le situazioni. Pensare positivo con il diabete come si può cercare di arrivare a coniugare una esigenza più che sentita? La prima regolare d’oro è pensare poco e quanto basta. In pratica significa fare le azioni veramente utili per la gestione e controllo giornaliero della condizione diabetica (insulina, glicemia e modus vivendi = cibo e attività). Cosa fare per non pensare, fissarsi eccessivamente verso il proprio stato di salute, la condizione di diabetico? Volgere lo sguardo altrove: come la condivisione dei problemi con la persona amata, gli amici, convogliare attenzione e azioni verso obiettivi e fini stimolanti, creativi o comunque attività manuali. Terza regola: io sono libero e la mia vita deve essere tale, non imprigionata da condizionamenti fino in fondo, quindi non voglio restare ostaggio di una parte fissa, ma variare la lista dell’ordine delle cose ogni volta e giorno. Quarto passaggio serve a contrastare la tendenza insita in alcuni di noi ad essere autarchici nella gestione del diabete, devo dire con me stesso: ho bisogno quindi rompo, non esito a chiamare chi può essermi d’aiuto per affrontare e risolvere il problema.

Sostienici con un acquisto o donazione

Riporto quelli che per me sono, rappresentano i capisaldi per schiacciare e non restare schiacciato dal diabete ogni dì, proprio perché rileggendo quotidianamente i vari post pubblicati all’interno del blog può apparire al lettore il mio vissuto a volte come una sofferenza o un tormento prevalente e continuativo, quando così non è. Certo ci sono giorni di dolenza e criticità ma questi fanno parte dell’essere in vita e non sono una rappresentazione, teatrale dell’esistenza.

A volte mi chiedo: si parla di semplificare la vita poi si fa l’esatto opposto, ovvero ce la complichiamo sempre più giorno per giorno. Per facilitare la vita, la nostra, la sola cosa da fare sempre è ragionare quel che basta, non più di trenta minuti al giorno, su come impostare e amministrare il vivere con il diabete e basta.

[ad#Simple]

Categorie:Vivo col Diabete

Con tag:,