Prodotti

Precisamente

Sapete quanti glucometri ci sono su piazza? No? Bene la cifra per difetto si aggira sul centinaio. Stupefacente vero, ma non tanto in fondo perché un apparecchio per controllare la glicemia  in sé a livello di tecnologia non richiede granché e oggi le aziende produttrici tendono a fornire strumenti con funzioni sempre più aggiuntive ma per l’interfacciamento digitale con computer e altre strumentazioni simili. Ma me e tutti i diabetici quel che interessa per davvero non è l’aggeggio modaiolo che parla o s’aggancia con l’Iphone e simili,  ma uno strumento il più preciso possibile e nel post di oggi voglio trattare di due esempi opposti da recensire. Il glucometro migliore oggi presente in catalogo e non il peggiore attenzione ma quello spropositato in rapporto a qualità prezzo, per dare un’idea di cosa si trova in giro.

Sostienici con un acquisto o donazione

Il glucometro Precision Xtra di Abbott unisce al controllo della glicemia anche un sistema di monitoraggio semplice dei chetoni nei test di tutti i giorni, con un piccolo campione di 0,6 microlitri e in cinque secondi rilascia il risultato. Il sistema Precision Xtra è dotato di uno speciale striscia end-fill/top-fill con conferma visiva, riduzione degli  effetti di agenti interferenti come l’aspirina, vitamina C, e acetaminofene. Inoltre, il sistema Precision Xtra offre la semplicità del test dei chetoni nello strumento stesso. Un apparecchio appena uscito sul mercato, al momento non so se concedibile dal servizio sanitario pubblico. Il glucometro in oggetto della mia attenzione l’ho visto in opera lo scorso 10 aprile presso il mio centro di diabetologia, al posto delle apparecchiature solite, e alla domanda: se la misurazione del congegno era affidabile? L’infermiera addetta al prelievo ha risposto positivamente  sostenendo che il risultato per la glicemia era pari a valore prodotto dal laboratorio. Sul costo del prodotto non ho ancora trovato indicazioni.

Un caso a sé è rappresentato dal GlucoDock di Medisana, un glucometro che funziona come aggiunta allo smartphone di Apple Iphone, Ipad e Ipod, a parte questa peculiarità non ha altre differenze sulla carta rispetto agli altri apparecchi simili se non per un piccolo dettaglio: il prezzo pari a € 100 e una confezione di strisce da 50 pezzi a  € 26; praticamente il più caro strumento per controllare la glicemia da casa su piazza. Visti i costi se uno lo vuole se lo paga dall’inizio alla fine poiché è impensabile come lo stato e  le regioni si accollino un prodotto simile.

Per questa volta mi limito a questa digressione circa il magico mondo dei glucometri, ma data l’ampia offerta di articoli presenti in circolazione per la gestione del diabete, con i prossimi appuntamenti voglio entrare più nel dettaglio per capire meglio cosa conviene e le caratteristiche tecniche presenti nell’ampio ventaglio di offerte.

Categorie:Prodotti

Con tag:,