Complicanze varie/eventuali

Sono iper

Pressure Gauge

Le cause dell’ipertensione sono molte. Spesso la pressione alta è l’effetto di un altro disturbo o malattia. Ad esempio, una infezione ai reni, gli scompensi cardiaci e l’arteriosclerosi provocano normalmente un aumento della pressione sanguigna. Si parla di ipertensione essenziale (la mia) quando, invece, la pressione alta appare indipendente da disturbi o malattie particolari. E’ molto difficile individuare la causa dell’ipertensione se non dopo aver svolto tutte le analisi sullo stato generale della salute dell’individuo. L’ipertensione può anche avere cause ereditarie. Se i nostri genitori o nonni hanno sofferto d’ipertensione, è probabile che il fenomeno si ripresenti anche a noi col passare del tempo. Infine, molte cause dell’ipertensione sono dovute al comportamento della persona, quali lo stress, l’obesità, l’uso eccessivo del sale, il fumo, l’uso eccessivo di caffè o di stimolanti, di farmaci ecc. In questi ultimi casi, se l’ipertensione è lieve, può essere sufficiente eliminare la causa determinante della pressione alta, semplicemente modificando il proprio stile e le proprie abitudini di vita. E’ tuttavia sempre consigliabile rivolgersi al medico anche nel caso di lieve forma di ipertensione, al fine di appurare che non siano presenti altre cause della pressione alta.

Ecco il decalogo delle molteplici e variabili cause da cui può scaturire l’ipertensione, di tutto di più. Resta il dato di fatto: a distanza di 15 anni da quando ho cominciato ad assumere farmaci per cercare di abbassarla, normalizzarla, senza riuscirvi resto ancora qua nel limbo mentre la glicemia è a livello.

A questo punto sorge una domanda spontanea: nel novero di tutte le varie cause scatenanti l’ipertensione il diabete, la presenza e sedimentazione degli zuccheri all’interno delle pareti delle arterie, e il loro conseguente restringimento per molto tempo e anni è un fattore di sviluppo della patologia? Seppur non essendo medico la risposta, autarchicamente, me la do da me ed è sì. Allora è tal proposito comprensibile la ragione per cui trovo il valore della sistolica elevato al risveglio nonostante la glicemia sta all’interno dei parametri della normalità.

Siccome a livello di comportamenti personali e alimentari non rientro nei fattori di rischio ed è vero che c’è ereditarietà da parte di madre per quanto riguarda l’ipertensione, ma siccome la condizione è stata trattata assiduamente allora l’ipotesi legata all’anzianità diabetica maturata allo stato attuale peserebbe come un macigno e resterebbe insoluta con gli strumenti terapeutici odierni. Tradotto in poche e semplici parole: me la tengo fino a quado viene fuori di meglio, seppur rimane aperta la questione di fondo dell’effetto ipertensivo: gli effetti oltre che su cuore e arterie anche verso la vista e reni. Mentre sono consapevole di poter lavorare e impegnarmi maggiormente sul versante pressione da tensione e stress, cercare di ridurre i fenomeni per recupare un poco di normalità pressione. In sostanza il quadro complessivo è un poco complicato. Per finire la digressione sul tema diabete e ipertensione: col caldo la glicemia e la pressione arteriosa calavano gli anni passati. Quest’anno la glicemia mantiene la tendena mentre la pressione no, nonostante le temperature torride.

Enhanced by Zemanta
Ciao Pizza Blue Monday 15 gennaio Giornata mondiale della Neve
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: