Mangiare e bere

Un ditalino

Pasta incaciata
Print
Tipo ricetta: primo asciutto
Autore:
Tempo preparazione:
Tempo cottura:
Tempo totale:
Porzione: 4
Capita di voler andare controcorrente dove tutti vogliono calare, dimagrire di peso solo perché ci sta un condizionamento universale tale da volerci totalmente magri. Oggi non approfondisco e polemizzo sul tema per non rovinare la degustazione di questo prelibato piatto siculo, fonte sì di carboidrati ma anche grassi come si evince dalla tabella dei corrispettivi valori nutrizionali. Un diabetico cosa fa? Semplicemente lo introita sapendo regolarsi con la conta non solo dei carboidrati ma anche dei lipidi, e anziché mangiarsene mezzo chilo come fanno solitamente le persone over size e obese, prenderà sua normale porzione di 80 grammi. Il diabete ringrazia.
Ingredienti
  • ditalini g 400
  • ricotta g 140
  • pecorino grattugiato
  • grana grattugiato
  • prezzemolo
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe
Preparazione
  1. Portiamo a bollore una pentola di abbondante acqua con un cucchiaio d’olio, saliamola e tuffiamoci i ditalini. Intanto portiamo sulla fiamma vivace una padella con 100 g di ricotta, due cucchiai di acqua di cottura dei ditalini, 2 cucchiai di grana e due di pecorino, una presa di sale e una bella macinata di pepe, mescolando per far fondere e amalgamare il tutto. Scoliamo i ditalini, versiamoli nella padella e mescoliamo affinché si insaporiscano bene del condimento. Serviamoli subito nei piatti completando con prezzemolo tritato, una macinata di pepe, foglie di maggiorana e la ricotta rimasta.
Dose per persone: 100 Calorie: 400 Grassi: 25 Carboidrati: 85 Fibre: 0.1 Proteine: 5

Ciao Pizza Blue Monday 15 gennaio Giornata mondiale della Neve
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: