Vivo col Diabete

La storia di Lulù la lupa

Adv

Oggi annuncio a tutta la rete, hai lettori del blog una grande e bella novità: una nuova autrice si affianca a me nello scrivere su questo spazio – dopo lunghe trattative e insistenze da parte mia ha acettato l’impegnativo compito nonostante è presa dallo studio, dalla casa e dalla sua adorata e amata Molly. La nuova autrice che mi accompagnerà a venire nel tempo si chiama Elisa, Elisa Mapelli è una giovane donna di 9 anni d’età e diabetica come da cinque anni. Oggi nonostante siamo a novembre e le giornate di Sole sono in fase calante un raggio supplementare illumina la terra con questo bellissimo racconto della bravissima Elisa. Grazie!

Lulù stava giocando con i suoi migliori amici Toy e Anne! Anne era un po’ in ritardo e così Toy e Lulù hanno incominciato a giocare senza di lei ma non hanno aspettato molto perché Anne corre  corre veloce infatti Anne è un  lupo! Anche Toy e Lulù sono dei lupi. I tre amici si misero a giocare sulla collina. Avevano trovato uno strano oggetto rumorosoe giocavano a farlo suonare

E non solo……… Toy era diventato il capobranco! Ecco successe:

Andy sfidò Toy dicendo: ti sfido a lottare, se vinci tu diventi il capobranco, se vinco io mi prendo Lulù. Infatti Lulù era diventata la più bella lupa del branco e Toy e Lulù si erano innamorati. Ma Toy non voleva perdere Lulù e Lulù non voleva perdere Toy. E così non accettò la sfida se ne andò con Lulù camminano sulle foglie.

 

Così credevamo  Andy gli corse dietro e lo stuzzicò così tanto che cominciarono a lottare e Toy vinse diventando il capobranco e in più sposò Toy Lulù. Un giorno sentirono dei rumori strani: erano in un cantiere! C’ erano uomini e donne

 

 

Un oggetto era uguale quello che avevano giocato da cuccioli.

 

Avevano paura allora il branco si allontanò perché  sentito che il loro bosco lo avrebbero trasformato in un campo da golf o pallavolo o in un campo dove si faceva un gioco strano: uno lancia una pallina e un’ altro la colpisce con un bastone

Il tempo passò  e  ora Lulù  aspetta un cucciolo .

E alla fine il  lieto evento successe: una  emozione mozzafiato!

È una cucciola la figlia del capobranco.

E così finisce questa storia.

Elisa Mapelli

Dimenticavo oltre a ringraziare nuovamente Elisa di estendere il saluto a tutta la sua grande e bella famiglia: papà Lorenzo, mamma Simona, le sorelle Silvia, Sara, Emma e per finire….. Molly. Di <3

 

 

Adv

3 commenti

  1. E brava Lulù anche io del campi da golf e cemento non ne posso più

  2. C’è qualcosa di grande, qualcosa di luminoso, qualcosa forte e delicato dentro ogni bambino e ragazzo diabetico e tu Elisa sei la prova di tutto questo. Grazie Marzia!

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: