Vivo col Diabete

Iper due

Hyperballad

Proseguo con la seconda parte della disamina della conoscenza dell’iperglicemia avviata lo scorso 13 dicembre.

I classici sintomi della glicemia alta sono poliuria, polidipsia, polifagia e. In parole povere, questo significa minzione, sete e fame eccessiva.

Minzione eccessiva. La poliuria è il risultato di una reazione a catena fuori controllo biologico e chimico che si nutre di se stessa. Inizia nel sangue, quando le concentrazioni di glucosio osmoticamente attirano il liquido intracellulare nel flusso sanguigno. Questo è il tentativo del corpo di equilibrare la concentrazione di glucosio nel sangue con l’ammassamento nelle cellule. Diluendo il sangue con il liquido intracellulare, il corpo porta l’affluenza di glucosio del sangue vicino al normale. Inizialmente, questo accresce il volume di fluido del sangue durante la disidratazione delle cellule. Nel frattempo, nei reni, una disfunzione correlata si sta sviluppando. Normalmente, i reni servono come filtri,nella rimozione dei prodotti di scarto e di ritorno nel nuovo fluido purificato nel corpo. Il ritorno del fluido purificato o riassorbimento del liquido avviene nei tubuli renali, la struttura interna di ciascun rene è in grado di filtrare circa un milione di nefroni. Tuttavia, quando la concentrazione di glucosio nel fluido in ingresso di nefroni supera 250 mg / dl, la capacità di riassorbimento dei tubuli renali viene bloccarsi, innescando la cosiddetta diuresi osmosi-scarico di grandi quantità d’urina. Fino a quando i livelli di glucosio sono normalizzati, i tubuli renali non riescono a riacquistare la capacità di assorbire i liquidi. Così ha inizio una reazione a catena doppia. Le cellule stanno pompando acqua nel flusso sanguigno e i reni, incapaci di riassorbire questo fluido durante la filtrazione, vengono incontrollabile il fluire dell’acqua dal corpo: il risultato è minzione eccessiva. Per soddisfare la definizione clinica di poliuria, produzione di urina per un adulto non deve essere superiore a 2,5 litri al giorno (la quantità evacuata è, mediamente, di 1,5 litro al giorno), ma la presenza di alti livelli di glucosio nel sangue può portare ad una potenza estrema di circa 4 litri al giorno , una perdita di liquidi simile a quello visto nelle vittime del colera. In rari casi, poliuria può superare i 20-25 litri al giorno, circa la metà del volume totale dei liquidi del corpo. L’effetto disidratante della poliuria è un fattore chiave in molti degli altri segni e sintomi dell’iperglicemia tra cui polidipsia.

La sete eccessiva: polidipsia è una risposta agli effetti della disidratazione provocata dalla poliuria: essa è il tentativo del corpo di reidratare se stesso. I segnali della sete nel cervello vengono attivati ??da osmorecettori, cellule specializzate nell’ipotalamo che rilevano il livello di plasma osmolarità il livello di disidratazione del sangue, e formano il bisogno di bere liquidi quando una persona è disidratata. Il rapporto tra eccessiva minzione e sete smisurata è spesso male interpretato da diabetici in iperglicemia, in particolare prima che il diabete viene diagnosticato. Molte persone credono che la minzione eccessiva è causata dalla sete eccessiva, e non il contrario. Così sono pronti a scontare l’eccessiva minzione, pensando “Beh, ho bevuto molto ultimamente …”.

A complicare le cose molte persone inconsapevoli della presenza del diabete cercano di supplire alla sete bevendo sopra una bibita contenente qualche forma di zucchero e caffeina. Lo zucchero innalza la glicemia e la caffeina, un diuretico, peggiora la poliuria, e messi assieme questi due componenti aumentano la sete anziché sedarla.

Perdita di peso. Anche se si può mangiare in modo squilibrato un matto quando il livello di glucosio nel sangue è costantemente alto si continua a perdere peso, e ci sono tre ragioni per questo: primo, la perdita di fluidi da minzione eccessiva può portare a un basso livello di liquidi corporei, che ci rendono meno pesanti. Questo è ciò che succede in particolare con il diabete di nuova insorgenza.

In secondo luogo se i livelli di insulina sono troppo bassi per il metabolismo del glucosio, il nostro corpo passa a bruciare i grassi per mantenere il metabolismo cellulare, e il consumo di grassi può portare a perdita di peso. (proprio quello che stai cercando di fare andando in palestra, giusto?)

Terzo, la grande quantità di urina che viene generata dall’iperglicemia è ricca di glucosio a volte superiore a 1000 mg / dl. Il glucosio è pieno di calorie, così quando i livelli sono alti nelle urine, si sta letteralmente perdendo calorie dal nostro, ovvero “buttando a mare lo zucchero in eccesso”. Se il nostro livello di glicemia alta è di recente sviluppo e in precedenza si è mantenuto un peso stabile, e non si fatto nessun cambiamento nelle nostre abitudini alimentari, si va a perdere peso a causa dell’iperglicemia. Alcune adolescenti con diabete di tipo 1 hanno manipolato questo fenomeno biologico attraverso un disturbo alimentare chiamato diabulimia. Mantenendo il loro peso ridotto con valori elevati di glicemia e mangiando di più pur mantenendo un carico inferiore del corpo. Ma così facendo arrivano a pagare caro il cattivo comportamento sviluppando complicanze potenzialmente letali.

Enhanced by Zemanta

Categorie:Vivo col Diabete

Con tag:,