Mangiare

Di che pasta sei fatto?

Sedani birichini
Print
Tipo ricetta: Primi asciutti
Tipo cucina: Italiana
Autore:
Tempo preparazione:
Tempo cottura:
Tempo totale:
Porzione: 4
Sono tanti i colori del carnevale e ne fa di ogni. Proprio per rispondere a questo momento di festa pagana, ma meglio sarebbe dire: facente parte della natura umana, ecco un tipo di ricetta che da allegria e socialità allo stomaco, compreso tutto quello che c'è intorno. Testata dal sottoscritto, posso affermare e ribadire come alla prova dei fatti, sotto il profilo reattivo e combinato disposto della glicemia anche il diabete ha detto: grazie, senza incavolarsi per merito anche della presenza del cavolfiore. Pertanto diabete e carnevale vanno in compagnia con questa mia ricetta che faccio vostra onde per cui vi auguro una buona degustazione.
Ingredienti
  • - 280 g di sedani (o altra pasta)
  • - 800 g di cavolfiore
  • - 1 cipolla
  • - 2 grosse salsicce
  • - ½ bicchiere di olio d’oliva
  • - 40 g di olive nere
  • - pecorino grattugiato
  • - sale e pepe
Preparazione
  1. • Lavare il cavolfiore. Staccare i ciuffi e liberare della pellicola che ne riveste i torsoli; poi mettertlo in acqua. Mettere, quindi, al fuoco una pentola colma d’acqua moderatamente salata. Attendere che il liquido raggiunga l’ebollizione; calare il cavolfiore e lasciarlo cuocere a fiamma decisa. Appena tenero, scolarlo e tenerlo per un po’ a sgocciolare.
  2. • Tritare intanto la cipolla. Rosolrla in tegame, nell’olio bollente; quindi, appena appassita, aggiungere le salsicce spellate. Lasciare soffriggere piano, schiacciandole con una spatola di legno e sbriciolandole. Alla fine, unire al soffritto anche il cavolfiore e saltarlo nell’unto a lungo, rimestandolo dolcemente fino a ridurlo in crema.
  3. • Lessare la pasta in abbondante acqua salata. Scolarla al dente, versarla nel tegame del condimento e rimestarla con cura, aggiungendo una manciata di olive nere tritate.
  4. • Fatte, alla fine, le porzioni. Cospargerle di pecorino e servite immediatamente.
Dose per persone: 100 grammi Calorie: 410 Grassi: 20 Carboidrati: 67 Fibre: 3 Proteine: 18
Note
Il cavolfiore è una verdura tipica dell'inverno che, grazie al perfetto equilibrio dei suoi componenti, esercita una benefica azione sulla salute se consumato 2-3 volte a settimana. Grazie al suo basso contenuto di calorie (25 kcal/100 g) e al suo elevato potere saziante il cavolfiore è indicato anche nelle diete dimagranti. Impariamo a conoscerlo meglio.

Tutte le proprietà del cavolfiore e dei suoi "fratelli"

I cavoli sono alimenti preziosi per i loro principi nutritivi: potassio, calcio, fosforo, ferro, acido folico, vitamina C ecc. Contengono inoltre principi attivi anticancro, antibatterici, antinfiammatori, antiossidanti, antiscorbuto. Sono depurativi, rimineralizzanti e favoriscono la rigenerazione dei tessuti. Il cavolfiore è particolarmente indicato in caso di diabete perché le sue proprietà contribuiscono a controllare i livelli di zuccheri nel sangue. Secondo alcuni studi americani il cavolfiore aiuta a prevenire il cancro al colon e l'ulcera e cura l'anemia. Broccoli e cavolfiori, secondo recenti ricerche scientifiche, sarebbero efficaci nella prevenzione del cancro alla prostata. Uno studio, condotto dal National Cancer Institute di Bethesda, nel Maryland, e pubblicato sul Journal of the National Cancer Institute, ha evidenziato che chi segue un'alimentazione ricca di cavoletti di Bruxelles, cavolfiori, broccoli e cavoli presenta il 49% di possibilità in meno di ammalarsi. Questo sarebbe dovuto alla presenza di antiossidanti (flavoni) e indoli, in grado di contrastare l'azione degenerativa dei radicali liberi.

sedani

Categorie:Mangiare

Con tag:,