Vivo col Diabete

Tra il vecchio e il vecchio

OndaA volte sto pensando: ma chi me lo ha fatto fare di cominciare questo percorso con il blog? E proprio nell’attimo attuale in cui leggo  i vari post del passato, in particolare durante i primi anni nel mentre con poche righe descrivevo la  giornata fatta di quattro iniezioni d’insulina con la penna. A colazione avevo un giorno 250 mg/dl di glicemia e anziché fare sette unità d’insulina ne facevo nove di actrapid poi aspettavo una mezz’ora prima di mangiare con 30 grammi complessivi di carboidrati, costituiti  da quattro fette biscottate con una tazza di latte. Arrivava l’ora del pranzo e la glicemia era posizionata su 160 mg/dl a quel punto mi iniettavo otto unità di novomix 70/30, e mi alimentavo con un piatto di pasta asciutta e insalata per complessivi 65 grammi di carboidrati. Poi toccava l’ora della cena e il livello dello zucchero nel sangue si attestava su 140 mg/dl e mi apprestavo a fare altre 8 unità d’insulina actrapid con un menù composto da una michetta, formaggio, cavolini e mela per un totale di 60 grammi di carboidrati. La giornata passava al termine con l’ultima puntura d’insulina costituita dalla basale, ovvero 12 unità di Lantus alle ore 21, e prima di coricarmi il controllo finale della glicemia paria a 200 mg/dl, senza fare correzioni poiché mi aspettavo una normalizzazione dei valori nel corso della notte.

La cronaca di una giornata tipo dell’anno 2009, cinque anni fa: che palle vero? Sì mi sono chiesto ripercorrendo quegli scritti: avrò sfritellato l’anima e non solo dei malcapitati lettori del blog con queste cronologiche cronaca di routine diabetica?

La risposta resta sospesa, in una sorta di limbo preordinato, nel chiaro-scuro della scansione temporale. Intanto questa settimana ha due elementi da sottolineare: giovedì prossimo mi attende il secondo appuntamento dell’anno i corso con la visita diabetologica e allo stesso tempo siamo già alla vigilia di Pasqua che cade domenica ventura.

Vado all’incontro col medico portando in dote una emoglobina glicata di 54 come valore e in confronto con la precedente pari a 51 si evidenzia un leggero peggioramento. A parte ciò conto di informare non tanto sulle mie condizioni e manutenzioni patologiche, il cui interesse è francamente scarso, ma circa novità e informazioni di marcatura e rilievo generale, cosa di non poco conto anche alla luce della congiuntura attuale. La media valori della glicemia nella settimana scorsa è stata uguale a 150 mg/dl, con il sensore addosso e il microinfusore in pieno funzionamento.