Libri/ebook

Sanofi lancia un gioco su app per i bambini con diabete 1

Adv

edit-Sanofi_diabetes_app

Il gioco è disponibile gratuitamente per iOS e dispositivi mobili Android e PC ed è progettato per permettere ai bambini di condividere le conoscenze sul diabete.
Rebecca Reeve, responsabile delle relazioni professionali a Sanofi Diabete, ha detto: “Come azienda, siamo entrati nell’arena ludica per migliorare i risultati di salute nei bambini con diabete di tipo 1.
“Ci auguriamo che gli insegnanti, i genitori e gli accompagnatori, per i quali questo gioco è stato sviluppato faranno la loro missione di rendere questo gioco un successo.”
Il lancio del gioco segue meno di un anno dopo l’ultima partita di diabete Sanofi-focus su cellulare, il Mostro Manor ha incoraggiato i giocatori a testare regolarmente e registrare i loro livelli di glucosio nel sangue.

L’azienda è impaziente di vedere la sua ultima app ripresa all’interno delle scuole e offrirà agli insegnanti un pacchetto educativo che include il gioco Mission T1D, così come un video e quiz, per l’uso in lezioni così da aiutare tutti i bambini a capire la condizione.
A tal fine Sanofi ha prodotto due versioni del gioco, il primo ancora più interattivo e il secondo una versione scaricabile che può essere usata offline con gli insegnanti in classe.

In Missione T1D trova i giocatori deve fare punti per avanzare attraverso il gioco, con ogni livello di avanzamento si fornisce  un breve  messaggio pratico e illustrato da ‘Sensei’, un vecchio saggio, su come vivere con il diabete di tipo 1.
I giocatori possono diventare un Gran Maestro’ alla fine di ogni livello dopo aver visto video educativi sul diabete di tipo 1. Questi video spiegano  i temi chiave, tra cui quello relativo al D1: la vita di tutti i giorni con diabete di tipo 1, che cosa è l’ipoglicemia e iperglacaemia e ed aiutare a evitarla,  come farea una dieta sana.

Karen Addington, amministratore delegato della Juvenile Diabetes Research Foundation (JDRF) ha commentato: Il diabete di tipo 1 è una condizione complessa e grave. Inoltre, quando i fatti sul diabete di tipo 1 non sono apprezzati e compresi, uno stress  supplementare è posto su coloro che vivono con la malattia.

Fortunatamente, la tecnologia può giocare un ruolo importante nel ampliare la consapevolezza e la comprensione tra le persone di tutte le età.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: