Prodotti

Ed ora non puoi più scansare la glicemia ma scansirla con Libre

Adv

05_Diabetes Management .ITA

Il sistema è stato approvato in sette paesi europei: Italia, Germania, Francia, Olanda, Spagna, Svezia e Regno Unito. Può essere acquistato online sul sito dedicato www.freestylelibre.it

FreeStyle Libre, frutto della ricerca Abbott, è composto da un sensore da indossare e da un lettore. La lettura del livello di glucosio viene effettuata grazie al sensore che si applica sulla parte posteriore del braccio. Il piccolo sensore – grande quanto una moneta da 2 euro – misura automaticamente il livello di glucosio nei fluidi interstiziali e ne memorizza continuamente i valori, giorno e notte, attraverso un sottile filamento che si inserisce sottocute e rimane fissato grazie al materiale adesivo. Il sensore, che non richiede calibrazione, è progettato per rimanere applicato al corpo fino a 14 giorni e può essere indossato anche per nuotare[3], fare la doccia o qualunque attività fisica. Il lettore passato sul sensore rileva il valore glicemico in maniera indolore e veloce, in meno di un secondo, anche attraverso gli indumenti[4]. I dati del glucosio vengono poi visualizzati in modo chiaro e intuitivo sul touch screen a colori.

“Questo sistema apre una nuova era nel monitoraggio della glicemia poiché consente di controllare facilmente i livelli di glucosio sfruttando una tecnologia avanzata con sensori da indossare, senza usare lancette e senza pungere il dito – dichiara Emanuele Bosi, professore associato Dipartimento ”Endocrinologia e Diabetologia” Università Vita-Salute, S. Raffaele, Milano – FreeStyle Libre elimina il peso del controllo della glicemia e permette alle persone con diabete e ai medici di comprendere meglio il profilo glicemico e attuare le migliori strategie terapeutiche per un’ottimale gestione del diabete.”

Secondo la International Diabetes Federation, 382 milioni di persone nel mondo vivono col diabete, quasi 4 dei quali vivono in Italia e le proiezioni indicano un aumento del 20 percento entro il 2035.[5]

“FreeStyle Libre di Abbott soddisfa un bisogno importante, ancora insoddisfatto, delle persone con diabete – dichiara Salvatore Caputo, Presidente di Diabete Italia – Basti pensare che, in Italia, per un diabetico su due la puntura del dito è un buon motivo per non testarsi[6] e che la maggioranza delle persone con diabete non misura regolarmente la glicemia, con il risultato che va incontro a crisi ipoglicemiche tre volte di più di chi si controlla regolarmente e viene ospedalizzato il doppio delle volte con un costo a carico del SSN del 66% superiore”.[7]

Oggi in Europa, circa 24 milioni di persone controllano ogni singolo giorno i propri valori glicemici[8], più della popolazione di Roma, Parigi e Londra assieme.[9];[10];[11] Il sistema FreeStyle Libre elimina il peso del controllo continuo della glicemia e permette alle persone con diabete e ai medici di capire meglio la malattia.

04_Agp infographic.ITA

[1] Il sistema FreeStyle Libre è un dispositivo medico marcato CE 0086. Leggere attentamente le avvertenze o le istruzioni d’uso.

[2] Il test tramite puntura del dito con un misuratore della glicemia è necessario quando i livelli di glucosio variano rapidamente, laddove i livelli di glucosio nel fluido interstiziale possono non riflettere accuratamente i livelli glicemici oppure se il sistema rileva un’ipoglicemia o un’imminente ipoglicemia o quando i sintomi non corrispondono alle letture del sistema.

[3] Il sensore è resistente all’acqua fino a 1 metro di profondità non immergerlo per più di 30 minuti in acqua.

[4] Il lettore riesce a rilevare i dati quando è a una distanza compresa tra 1 e 4 cm dal sensore.

[5] IDF Diabetes Atlas; sixth edition www.dif.org/diabetesatlas

06_FreeStyle ITA

[7] Ricerca condotta su un campione di Aziende Sanitarie Locali (ASL) in Italia. Lo studio ha osservato circa 4.000 pazienti diabetici insulino trattati (almeno una prescrizione di insulina nel periodo 2009-2012. (Analisi del controllo dei parametri clinici e del consumo di risorse sanitarie nei pazienti diabetici in relazione alla effettuazione dell’automonitoraggio dei parametri glicemici, data on file).

[8] Abbott Diabetes Care, 2014. Dati basati su assessment interni condotti durante il ciclo di programmazione annuale comprendente tutti i tester: T1, T2, pazienti diabetici insulino o non insulino trattati.

[9] http://www.ons.gov.uk/ons/rel/regional-trends/region-and-country-profiles/region-and-country-profiles—key-statistics-and-profiles–october-2013/key-statistics-andprofiles—london–october-2013.html

[10] http://www.citypopulation.de/php/france-paris.php

[11] http://www.worldatlas.com/webimage/countrys/europe/itrome.htm

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: