Terapie

Avviso esportabile

Adv

penne

Un’etichetta indicante “per uso del singolo paziente” apparirà sulle etichette apposte sulle penne e sulle confezioni di nuovo requisito, secondo l’annuncio.

Le avvertenze aggiuntive contro la condivisione di penne appariranno congiuntamente alle informazioni sulla prescrizione e la guida sul farmaco, istruzioni per l’uso per i diabetici.

Le penne per insulina e gli altri farmaci per il diabete iniettabili, sono progettati per essere sicuri in un solor un paziente e dallo stesso essere utilizzati più volte con un ago nuovo per ogni iniezione, lo stesso può contenere sangue dopo l’uso e non deve essere condiviso.

La condivisione delle penne può portare alla trasmissione di agenti patogeni nel sangue, tra cui il virus dell’immunodeficienza umana (HIV) e dell’epatite. In una sintesi di dati collegata, la FDA ha elencati esempi di potenziali esposizioni ad infezione legate alla condivisione di dispositivi a penna multidose risalenti al 2008.

L’agenzia rileva che casi confermati di trasmissione effettiva infezione sono stati segnalati, ma sottolinea le fonti di infezione sono spesso difficili da identificare e potrebbe andare non dichiarata.

La FDA ha emesso avvisi di sicurezza, tra cui un FDA Health Care Sheet Professional 2009 , e lanciato campagne di sensibilizzazione contro la condivisione delle penne per insulina.

Nell’annuncio, l’agenzia propone agli operatori sanitari e agli ospedali le direttive per ridurre al minimo gli errori etichettando penne con i nomi dei pazienti o fornendo le informazioni di identificazione, la verifica penne con i pazienti, la revisione delle politiche e l’educazione all’uopo dei membri dello staff sanitario, e consigli da rilasciare ai pazienti.

Un consiglio esportabile anche per il resto del pianeta, Europa e Italia incluse, poiché la “pratica” della asepsi e non condivisibilità se da un lato è ben compresa nei diabetici tipo 1, dall’altro riscontra lacune in una parte dei diabetici di tipo 2 trattati con insulina. In particolare la popolazione diabetica anziana e di basso ceto sociale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: