Ricerca

Tatuaggio reale e mentale

Pubblicità

glucose-tattooI ricercatori del Dipartimento di nanoingegneria dell’Università di San Diego in California hanno sviluppato una serie di inchiostri a base di enzimi che possono essere utilizzati per creare una varietà di sensori indossabili a basso costo, per applicazioni mediche e ambientali. Gli inchiostri possono essere facilmente applicati con una semplice penna a sfera.

I ricercatori hanno cercato di creare un sensore sicuro, riproducibile, facile da applicare, e preciso in una varietà di impostazioni. Per fare ciò si è usato una miscela legante di glicole polietilene biocompatibile, polvere di grafite conduttiva, chitosano per migliorare l’adesione superficiale, e xilitolo sostituto dello zucchero come agente stabilizzante. L’inchiostro enzimatico risultante è stato quindi ottimizzato per garantire una buona attività biocatalitica, conducibilità elettrica, biocompatibilità, scrittura riproducibile e aderenza superficiale. Gli inchiostri offrono rapida realizzazione di alta qualità, flessibile ed economica così da rendere i biosensori  applicabili ad un’ampia varietà di superfici e tessuti con formazione minima da parte dell’utente.

Pubblicità

tattooHRIl team, guidato dal Prof. Joseph Wang, hanno lavorato su sensori a base di enzimi per lattato e glucosio da diversi anni, e il loro sistema di distribuzione attuale sembra essere un’evoluzione del tatuaggio  sensore non invasivo  indossabile per la glicemia che hanno sviluppato all’inizio dello scorso anno. I ricercatori hanno presentato due applicazioni utilizzabili con le loro penne roller ad inchiostro a base enzimatica nell’ultimo numero della rivista Advanced Materials Healthcare : sangue epidermico – sensaore del glucosio e il rilevamento di acido fenico su foglia, come mostrato nel video sottostante.

L’equipe universitaria stima che una singola penna di inchiostro può essere utilizzata per richiamare l’equivalente di 500 strisce di glucometro. Con la proliferazione delle tecnologie indossabili, soluzioni come questa che può produrre, a basso costo, robusti sensori per il monitoraggio a pelle ci possono avere enormi implicazioni per la gestione e monitoraggio delle malattie (come il diabete) in futuro.

Noi diabetici siamo felici di sapere queste informazioni e lo saremo ancora di più quando, finalmente le vedremo realizzate e usabili e tatuabili.

Categorie:Ricerca

Con tag:,