Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Il diabete? Pompa di brutto!

Adv

unilife

Unilife Corporation (NASDAQ: UNIS e ASX: UNS), uno sviluppatore, produttore e fornitore di sistemi di distribuzione del farmaco iniettabili, ha annunciato oggi l’introduzione della piattaforma Imperium ™ di microinfusori  immediati per l’insulina.

Unilife Imperium è monouso, per più giorni e si tratta di un microinfusore con cartuccia pre riempita, così da non richiedere il riempimento o montaggio del serbatoio da parte del paziente. Perché è preriempita e pre-assemblata come una penna per insulina, sono necessari solo tre passaggi intuitivi per iniziare la infusione sottocutanea continua di insulina, con la consegna del bolo a richiesta disponibile per l’utente tramite la semplice pressione di un pulsante. Imperium può includere sistemi di connettività wireless, come Bluetooth LE, per l’integrazione con applicazioni smartphone utile ai promemoria del paziente e gli aggiornamenti di stato. Grazie alla disponibilità della connettività dati, gli operatori sanitari possono anche avere accesso in tempo reale e ai dati storici memorizzati così da personalizzare la terapia insulinica per ogni paziente finalizzata al raggiungimento e mantenimento del controllo glicemico.

Imperium è progettato per l’alimentazione di con cartucce  d’insulina rilasciate dai partner della Big Pharma e pronte per il riempimento e il confezionamento con standard consolidati nei processi farmaceutici, e relativi materiali e attrezzature. I produttori d’insulina possono quindi vendere la preriempita, assieme al dispositivo completamente assemblato attraverso i canali commerciali esistenti, senza vendite, marketing, sviluppo commerciale. Come dispositivo preriempito ad alta precisione ha una risoluzione di consegna 0.5?L, Imperium è adatto per l’uso con insuline alta concentrazione fino a U-500.

Alan Shortall, Presidente e Chief Executive Officer di Unilife, ha dichiarato: “Imperium unisce i vantaggi terapeutici di un microinfusore con il basso costo e la convenienza di una preriempita, alla stregua della penna usa e getta. Ovviando a specifiche esigenze del mercato insoddisfatte e creando valore per tutte gli parti interessate nel diabete, nel raggiungere e mantenere il controllo glicemico. “

“Inoltre il  potenziale di Imperium sta nel penetrare grandi mercati in crescita, tra cui il diabete di tipo 2, che rimangono sotto serviti a causa della complessità del dispositivo, i vincoli di rimborso e l’alto costo per i servizi sanitari pubblici e privati, per i pazienti, ci aspettiamo di concludere un accordo di collaborazione con una o più parti interessate che sosterranno l’offerta commerciale a lungo termine con specifiche marche di insulina “.

P.S.: prodotto non distribuito in Europa

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: