Ricerca

Gli scienziati scoprono una possibile causa scatenante l’obesità

Adv
Quando gli scienziati hanno messo a tacere il 'gene dell'obesità' nei topi, le cellule di grasso sono stati ridotte del  50 per cento.

Gli scienziati della University of British Columbia – Canada –  hanno scoperto un gene che potrebbe essere una causa importante di obesità.

Il gene, che codifica una proteina chiamata 14-3-3? (zeta), si trova in ogni cellula del corpo. Ma quando gli scienziati hanno messo a tacere il gene nei topi, si è tradotto in una riduzione del 50 per cento della quantità di un determinato tipo di malsano “grasso bianco” – il tipo associato all’obesità, malattie cardiache e diabete. La riduzione del grasso si è verificata nonostante i topi consumassero la stessa quantità di cibo. I topi che sono stati allevati per avere livelli più elevati della proteina 14-3-3zeta erano notevolmente più grandi e rotondi, con una media del 22 per cento in più di grasso bianco quando nutriti con una dieta ad alto contenuto calorico.

All’inizio di quest’anno, un consorzio di scienziati hanno scoperto più di 100 regioni sul genoma umano che si correlano con l’obesità, probabilmente attraverso la regolazione della percezione del cervello di fame e ldistribuzione del grasso in tutto il corpo. Tale studio, tuttavia, non ha identificato il gene che codifica 14-3-3zeta, e controlla la produzione di cellule adipose (noto come adipogenesi) e la crescita di tali cellule.

La scoperta di questo legame diretto tra una produzione di proteine ??e grassi, descritto in Nature Communications, indica la strada per una possibile terapia farmacologica. Gli scienziati teorizzano che sopprimendo il gene o bloccando la proteina, si potrebbe evitare l’accumulo di grasso nelle persone che sono in sovrappeso o sono sulla strada per diventare così.

“Le persone guadagnano grasso in due modi – attraverso la moltiplicazione delle loro cellule adipose, e attraverso l’espansione delle cellule adipose individuali”, ha dichiarato Gareth Lim, un borsista post-dottorato al UBC Life Sciences Institute. “Questa proteina influenza sia il numero di cellule chee la loro dimensione, giocando un ruolo nel ciclo di crescita di queste cellule.”

Lim e James Johnson, un professore di scienze cellulari e fisiologiche, ha iniziato a studiare la famiglia di proteine ??14-3-3 quattro anni fa come si vedono spesso nei tessuti grassi malsani di persone obese. Questo studio non solo identifica la zeta come la proteina operativa, ma ha dimostrato una chiara causa-effetto tra l’accumulo di 14-3-3zeta e grassi.

“Fino ad ora, non sapevamo come questo gene è colpito dall’obesità”, ha detto Johnson. “Questo studio mostra come la ricerca di base può risolvere gravi problemi di salute e di aprire nuove strade per la scoperta del farmaco.”

L’obesità è legata a un aumento del rischio di diabete, malattie cardiache, e alcune forme di cancro. In tutto il mondo, l’obesità costa alla società 2.000 miliardi di dollari ogni anno. Più di uno su quattro canadesi sono obesi, e questo numero continua a crescere, secondo Statistics Canada. L’allarmante tasso di obesità è in aumento anche nei bambini.

Noi non comprendiamo pienamente come le cellule del grasso sono fatte, ed chiaro che queste informazioni sono utili negli sforzi per prevenire l’obesità.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: