Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

J & J Animas si abbina a Tidepool

Adv

animastidepool

Secondo Howard Look, CEO e fondatore di Tidepool, ogni persona possiede i propri dati sanitari, e spetta ai pazienti di decidere come vogliono usarli con chi vogliono condividerli.

“Se si desidera visualizzare in una applicazione per iPhone che ti aiuta con il diabete, si dovrebbe essere in grado di farlo. Se si desidera dare i vostri dati in un database di ricerca anonimo, si dovrebbe essere in grado di fare anche questo “, ci ha detto Look.

Dal suo lancio del 2013, Tidepool ha progettato tre applicazioni per la gestione del diabete, registrando e analizzando sia i dati del diabete che quelli contestuali (per esempio, l’esercizio fisico, il cibo, gli eventi della vita). Il data hub di Tidepool, chiamato Blip, aiuta i pazienti a condividere i dati con i loro medici ed è in grado di elaborare le informazioni da più dispositivi contemporaneamente. Sonarè uno strumento di aiuto della società con “supporto decisionale”, mentre il suo software Nutshell tiene traccia di cibo e boli richiesti dopo ogni pasto, in più rende suggerimenti di bolo basati su reazioni precedenti nel corpo.

Tutti questi dati figurativi vengono incanalati dall’applicazione nella piattaforma Tidepool, un cloud di dati sicuro e HIPPA-compliant in cui si può accedere gratuitamente da parte dei ricercatori che lavorano sullo sviluppo innovazioni in campo scientifico e biomedicale per il diabete. Al fine di collegare i dati da una vasta popolazione di pazienti affetti da diabete di tipo 1, Tidepool è partnership formato multiplo per produttori di dispositivi per diabete tipo 1 quali: Dexcom, Asante, Insulet / OmniPod, Tandem, e Abbott

Animas, acquisita da J & J nel 2006, è l’azienda più recente ad aprire i suoi dati per Tidepool. La società ha dichiarato in un comunicato stampa che avrebbe cominciato subito il lavoro per garantire che il microinfusore d’insulina Animas Vibe con sistema CGM, così come il sistema di gestione della glicemia  OneTouch Ping, possano funzionare in modo efficace con le applicazioni Tidepool e la condivisione dei dati.

“L’apertura questa porta per una migliore comunicazione tra i pazienti, gli operatori sanitari, medici e industria, va nella giusta direzione ovvero raggiungere il nostro obiettivo nel dare una migliore assistenza e progresso per il futuro,” ha detto John Wilson, vicepresidente mondiale del settore dispositivi per insulina della J & J Diabetes Soluzions, in un dichiarazione pubblicata da Tidepool.

Wilson ha anche commentato che la versatilità delle applicazioni sarà un grande passo in avanti lungo il cammino che porta ad aiutare i pazienti nel progettare il proprio regime di gestione e strategia curativa del diabete. “Un formato su misura per tutti, un approccio funziona raramente in qualsiasi scenario, e certamente non funziona oggi per la gestione del diabete”, ha affermato.

L’anno scorso, Tidepool ha collaborato con la Juvenile Diabetes Research Foundation (JDRF), un accordo in cui JDRF ha accettato di fornire finanziamenti per un ulteriore sviluppo tecnologico. Derek Rapp, presidente e CEO di JDRF, ha dichiarato: “Siamo impegnati a garantire che il software dei dati disponibili è sicuro, conveniente e offre un accesso affidabile.”

Secondo Look, alcuni produttori di dispositivi sono stati riluttanti ad aprire le loro porte a Tidepool, ma crede che l’adesione al cloud  sia solo un vantaggio per le imprese di dispositivi, eliminando l’onere finanziario di uno sviluppo del software, e consentirà loro di condividere in dati che sapranno trasformare, migliorare il proprio hardware.

 

“Siamo convinti che quando i dispositivi per il diabete diventeranno parte di un ecosistema che permetterà una migliore, interoperabilità del software, si renderanno tutti i dispositivi ancora più migliori e eccellenti così facendo crescere il mercato per tutti i produttori di microinfusori, sensori e accessori,” ha dichiarato Look.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: