Terapie

Farmaco utilizzato per il diabete tipo 2 evidenzia per la prima volta una protezione totale da complicazioni cardiache

20 AGOSTO 2015 da  The Associated Press
Per la prima volta, ci sono prove che un farmaco riduce il rischio di complicazioni cardiovascolari le quali rappresentano la prima causa di mortalità nei pazienti diabetici: attacchi cardiaci, ictus e altri danni cardiovascolari.
I creatori di Jardiance -Eli Lilly e Boehringer Ingelheim stanno rilasciando dati limitati da uno studio su 7.000 pazienti che indica come grazie all’utilizzo del farmaco si è ritardato il tempo di protezione dei pazienti da morti per malattie cardiovascolari o da un attacco di cuore, ictus.
Questo è stato a lungo un obiettivo irraggiungibile per i pazienti diabetici e dei loro medici. Mentre le pillole per il diabete ed il controllo dei livelli dello zucchero nel sangue, le iniezioni d’insulina sono d’aiuto e, talvolta, il peso, nessuno fino ad ora ha dimostrato di ridurre le complicanze cardiovascolari mediante trattamenti terapeutici integrati.
Sono necessari maggiori dettagli sullo studio, ma un analista, il dottor Timothy Anderson a SanfordBernstein, Oggi hanno definito il risultato una sorta di ritrovamento del”santo graal.”