Ricerca

I ricercatori fanno crescere con successo un cervello in età fetale di cinque settimane

grown-brainGli scienziati che lavorano su nuove terapie per il trattamento dei disturbi del cervello in realtà non hanno un cervello organoide su cui lavorare, quindi la ricerca spesso tende a muoversi lentamente e con circuiti limitati. Ieri, i ricercatori della Ohio State University hanno riferito al Simposio sulla Ricerca  2015 del Sistema Sanitario Militare  a Ft. Lauderdale, Florida lo sfondamento di questa ultima barriera per l’avanzamento della ricerca scientifica: la crescita del più grande cervello umano completo organoide.

Cresciuto da cellule della pelle umana adulte con l’impiego di cellule staminali pluripotenti e poi immesse in tessuto neurale, l’organoide assomiglia a un cervello di un feto di circa cinque settimane di vita. Ha quasi tutti i geni di un cervello completo e una struttura molto simile a quello che la natura normalmente crea, tra cui tutte le principali regioni, il midollo spinale, e connettività interna.

“Sembra non solo come il cervello in via di sviluppo, i suoi tipi di cellule diverse esprimono quasi tutti i geni, come un cervello”, ha detto Rene Anand, professore di chimica biologica e farmacologia presso l’Ohio State in un comunicato. “Abbiamo lottato per lungo tempo cercando di risolvere i complessi problemi delle malattie del cervello che causano dolore tremendo e sofferenza. La potenza di questo modello di cervello promette molto bene per la salute umana perché ci dà una migliore via con più rilevanti opzioni per testare e sviluppare terapie diverse dall’impiego dei roditori. ”

I ricercatori sperano che la crescita come il tessuto cerebrale per periodi più lunghi darà risultati in grado di  avvicinarsi maggiormente vero cervello.

Sembra che presto i ricercatori di tutto il mondo avranno un modello reale di cervello su cui lavorare per studiare ogni sorta di malattie e terapia volta ad affrontarle. E se dal cervello parte tutto….