Complicanze varie/eventuali

Molti non celiaci con sensibilità al grano hanno malattie autoimmuni

IntestinoPiù pazienti non celiaci con sensibilità al grano (NCWS) e malattia celiaca (CD) sindrome dell’intestino irritabile (IBS) sviluppano malattie autoimmuni (ADS), secondo uno studio pubblicato nel numero di settembre di Gastroenterology.

Antonio Carroccio, medico presso l’Università di Palermo in Italia, e colleghi hanno condotto uno studio retrospettivo su 131 pazienti con NCWS e 151 pazienti di controllo con CD e IBS per esaminare la prevalenza di AD e anticorpi antinucleo (ANA). Uno studio prospettico è stato condotto coinvolgendo 42 pazienti con NCWS e 100 controlli appaiati per età e sesso con CD o IBS.

I ricercatori hanno scoperto che il 29 per cento dei pazienti con NCWS e CD hanno sviluppato ADS (principalmente tiroidite di Hashimoto) rispetto al 4 per cento dei pazienti con IBS (P <0,001). Nello studio prospettico, 24, 20, e 2 per cento, rispettivamente, hanno sviluppato DN (P <0.001). I campioni di siero sono risultati positivi per ANA a 46, 24, e il 2 per cento di campioni con NCWS, CD, e IBS, rispettivamente (p <0.001 per CD e IBS contro NCWS), nello studio retrospettivo. I valori corrispondenti nel studio prospettico sono stati 28, il 7,5 e il 6 per cento (p = 0.02 per i CD e P = 0,005 per IBS contro NCWS).

“Proporzioni più elevate di pazienti con NCWS o CD sviluppano malattie autoimmuni, sono ANA positivo, e ha mostrato DQ2 aplotipi / DQ8, rispetto ai pazienti con IBS,” scrivono gli autori.