Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Prima conferenza europea di revisione della terapia con microinfusore

Adv

EASD 2015

Guidati da sei endocrinologi leader e diabetologi provenienti da Europa e Stati Uniti, con un confronto sul tema legato dell’ottimizzazione della terapia con microinfusore, il simposio sarà il primo in Europa a concentrarsi sul fenomeno delle interruzioni nel flusso di insulina e occlusioni silenziose – complicazioni che possono verificarsi quando si utilizzano pompe per insulina e set di infusione .

Le interruzioni di flusso d’insulina, definite negli studi di come un continuo aumento della pressione in linea della durata di almeno 30 minuti, possono portare a iperglicemia inspiegabile in alcuni pazienti. Senza far scattare un allarme di occlusione, questi eventi sono noti come “occlusioni silenziose.” Circa due terzi degli utenti attuali di microinfusore hanno dimostrato di attraversare periodi di iperglicemia inspiegabile, si pensa a causa di interruzioni di d’insulina che spesso passano inosservate da parte del sistema di allarme di occlusione della pompa. A causa di questo le persone con diabete di tipo 1 non fanno insulina, e una interruzione nel flusso della pompa può causare nel paziente la salita pericolosa dei livelli di glucosio nel sangue.

La terapia mediante pompa d’insulina è uno dei trattamenti più avanzati per le persone con diabete, ma, rispetto alla sua importanza, vi è stato un insufficiente livello di ricerca sulla affidabilità della somministrazione di insulina, e dei set d’infusione in particolare, che sono stati chiamati “il tallone d’Achille “dei CSII. Il Simposio sull’Ottimizzazione della terapia con microinfusore si propone di presentare e discutere le lacune nelle conoscenze e le questioni tecniche connesse con l’utilizzo di set di infusione di insulina, comprese le interruzioni di flusso e occlusioni silenziose.

Il simposio sarà il primo in Europa per discutere di questo tema e prenderà in considerazione strategie efficaci per migliorare le conoscenze professionali, del paziente e personale sanitario intorno al set infusione di insulina, così come revisione dei potenziali vantaggi della nuova tecnologia di infusione nella cura clinica. Tale evento si terrà L’Ottimizzazione terapia con microinfusore simposio si terrà lunedi 14 settembre, 2015 ore 14:30-17:00 a Stockholmsmässan, Rahbar Padiglione B, Stoccolma, Svezia. Il simposio è stato finanziato da una sovvenzione educativa senza restrizioni della Becton Dickinson (BD).

A tale proposito, lo scorso 14 maggio pubblicavo un post dal titolo: Microinfusore: insulina infusa con meno dolore, con il quale La Becton Dickinson Medical aveva annunciato che la US Food and Drug Administration approvava la sua applicazione per iniziare la produzione del suo nuovo sistema denominato FlowSmart TM si tratta di un innovativo set per infusione di insulina.

Il nuovo set di infusione è stato progettato per essere utilizzato con pompe per insulina vendute negli Stati Uniti, e gli studi dimostrano che ha significativamente ridotto il numero di interruzioni nel flusso e blocchi di serie regolari. L’ago più piccolo provoca anche meno traumi nel sito di inserimento.

Questa nuova tecnologia di infusione potrà svolgere un ruolo importante nello sviluppo di sistemi altamente affidabili ed efficaci per il pancreas artificiale, che mirano a richiedere poca monitoraggio ed azione da parte dell’utente.

Di recente, Medtronic è stata in prima pagina per gli annunci relativi agli ulteriori sviluppi di progetti tra cui la collaborazione con BD non fa alcuna eccezione a questo sforzo ed è un passo fondamentale in avanti da parte di Medtronic verso lo sviluppo di un sistema di pancreas artificiale.

Notiamo che questo ultimo set di infusione con la tecnologia proprietaria BD FlowSmart può migliorare il flusso di insulina nel corpo del paziente, agevolando così il tipo 1 nel trattamento del diabete. Inoltre, il set di infusione è grado di ridurre le interruzioni del flusso, note anche come occlusioni silenziose, che possono portare a iperglicemia inspiegabile nei pazienti.

Da quanto trapela qui a Stoccolma di tratterebbe di un cannula e catetere in fibra polimerica in grado di rilevare il flusso dell’insulina al suo interno e segnalare al software della pompe le eventuali anomalie, così facendo andrebbe a eliminare occlusioni e simili oggi altrimenti ignorate nella quasi totalità dei casi. Naturalmente circa notizie aggiornate nel merito vi terremo aggiornati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: