Batticuore

Diabete: effetto Jardiance

Adv

Prof Hans Juergen Woerle

Boehringer Ingelheim e Eli Lilly and Company hanno oggi comunicato all’EASD in corso a Stoccolma latop-line dei risultati positivi da EMPA-REG OUTCOME®

Questa è stata un fase lunga di test clinico che ha valutato i risultati sullo stato cardiovascolare (CV) a seguito della terapia con Jardiance® (empagliflozin) in più di 7.000 adulti aventi diabete di tipo 2 (T2D) ad alto rischio di eventi cardiovascolari. EMPA-REG OUTCOME® ha raggiunto il suo endpoint primario e ha dimostrato la superiorità di Jardiance®, quando combinato alla terapia standard, nella riduzione del rischio cardiovascolare. L’endpoint primario è stato definito come il tempo di prima occorrenza di una morte cardiovascolare, o non fatale infarto miocardico o ictus non fatale.

Jardiance® è l’unico agente ipoglicemizzante ad aver dimostrato la riduzione del rischio CV in uno studio dedicato sugli esiti cardiovascolari.

“La riduzione del rischio cardiovascolare di Jardiance® dimostrato nello studio EMPA-REG OUTCOME® è eccitante e non vediamo l’ora di condividere i risultati completi,” ha detto il professor Hans-Juergen Woerle, Vicepresidente globale della divisione Medicina, Boehringer Ingelheim. “Circa il 50 per cento dei decessi nelle persone con diabete di tipo 2 in tutto il mondo sono causate da malattie cardiovascolari. La riduzione del rischio cardiovascolare è una componente essenziale della gestione del diabete “.

Il profilo di sicurezza di Jardiance® era coerente con gli studi precedenti. I risultati dettagliati dello studio saranno presentati il ??17 settembre presso il 51° meeting annuale dell’Associazione Europea per lo Studio del Diabete in corso a Stoccolma, Svezia.

Lo Studio
EMPA-REG OUTCOME® era uno studio multicentrico, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, che ha coinvolto più di 7.000 persone provenienti da 42 paesi osservati per una durata media di 3,1 anni. Lo studio è stato disegnato per valutare l’effetto di Jardiance (empagliflozin) (10mg o 25mg una volta al giorno) aggiunto alla terapia standard rispetto al placebo aggiunto alla terapia standard su eventi cardiovascolari negli adulti con diabete tipo 2 ad alto rischio di eventi cardiovascolari e con meno ottimizzato controllo della glicemia. Lo studio è stato progettato per primo test non per inferiorità e quindi per superiorità.

Per standard standard di cura sono compresi gli agenti per l’abbassamento del glucosio e i farmaci cardiovascolari (tra cui antipertensivi e agenti ipolipemizzanti).

Nel gennaio 2011, Boehringer Ingelheim e Eli Lilly and Company hanno annunciato un’alleanza nel diabete che si incentra su composti che rappresentano alcune tra le maggiori classi di trattamento del diabete. L’alleanza sfrutta i punti di forza di due delle aziende farmaceutiche leader a livello mondiale. Unendo le forze, le imprese dimostrano l’impegno nella cura dei pazienti con diabete e stare insieme per concentrarsi sulle esigenze dei pazienti. A seconda delle aree geografiche, le società o copromuovono o separatamente promuovono le rispettive molecole e ognuna contribuisce all’alleanza.

Boehringer Ingelheim
Il gruppo Boehringer Ingelheim è una delle 20 aziende farmaceutiche più importanti del mondo. Con sede a Ingelheim, Germania, Boehringer Ingelheim opera a livello globale con 146 affiliate e un totale di più di 47.700 dipendenti. Il focus della società a conduzione familiare, fondata nel 1885, è la ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione di nuovi farmaci di elevato valore terapeutico per la medicina umana e veterinaria.

La responsabilità sociale è un elemento importante della cultura aziendale di Boehringer Ingelheim. Questo comprende il coinvolgimento di tutto il mondo in progetti sociali, come ad esempio l’iniziativa: “Rendere più salute” e la cura per i dipendenti. Rispetto, le pari opportunità e la conciliazione di carriera e la famiglia costituiscono il fondamento della cooperazione reciproca. In tutto quello che fa, l’azienda si concentra sulla protezione dell’ambiente e della sostenibilità.

Nel 2014, Boehringer Ingelheim ha registrato un fatturato netto di 13,3 miliardi di euro. La spesa per R & S corrisponde al 19,9 per cento delle vendite nette.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: