Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Una piccola pompa per il diabete tipo 2 può essere una nuova soluzione?

Può un dispositivo di somministrazione dei farmaci per il diabete tipo 2 avere la dimensione di un fiammifero? Una mini pompa in fase di sperimentazione potrebbe diventare uno di nuovi filoni di sviluppo ed essere potenzialmente una base per il cambiamento del trattamento nella forma più diffusa di diabete. Nella fase 2 di 3 dello studio è stato presentato alla recente 75a Sessione Scientifica della American Diabetes Association fornendo un assaggio di un futuro possibile.

La mini pompa osmotica è un cilindro lungo circa 1 pollice che viene impiantato una volta sottocute. Conosciuta anche come ITCA 650 (Intarcia Therapeutics), il dispositivo eroga exenatide (AstraZeneca) continuamente. Quando la piccola pompa è posto sotto la pelle, l’acqua dal liquido extracellulare entra nel dispositivo ad una estremità. L’acqua quindi si diffonde attraverso una membrana semipermeabile direttamente un motore motore osmotico sale e si espande guidata da un pistone ad una velocità controllata. Il farmaco viene poi rilasciato dall’altra estremità del dispositivo.

Prove promettenti

I pazienti che utilizzano la pompa negli studi clinici hanno ridotto la loro HbA1c. I ricercatori in doppio cieco, controllato con placebo FREEDOM-1 hanno assegnato in modo casuale 460 pazienti con diabete di tipo 2 e HbA1c tra il 7,5% e il 10%, a gestire la loro malattia sia con la dieta e l’esercizio fisico o farmaci antidiabetici orali, e un ITCA 650 40 mcg / giorno o 60 mg / giorno o placebo. Le caratteristiche di base sono risultate simili tra questi tre gruppi, con una durata del diabete di circa 9 anni, media di HbA1c di 8,5% e BMI medio di 33.5 kg / m2. Il calo medio della HbA1c rispetto al basale è stata di 1,1% (97,5% CI, -1.29 a -0.71) per i 40 mcg / gruppo di giorno e 1,2% (97,5% CI, -1.37 a -0.8) per i 60 mcg / die di coorte (P = 0,001 vs placebo) alla settimana 39. Gli eventi avversi sono stati simili a quelli di peptide-1 agonisti dei recettori glucagone-simile, tra cui nausea.

Il FREEDOM-1 High Baseline (HBL) ha arruolato nello studio pazienti che non soddisfano i criteri per FREEDOM-1 a causa di una HbA1c superiore al 10%. Aperto il ITCA 650 è stato somministrato ad ogni partecipante. Al basale, HbA1c è stato pari al 10,8%, significa che il BMI era 32 kg / m2 e durata del diabete da 9 anni. La riduzione media di HbA1c dal basale alla dodicesima settimana (Last Observation Carried Forward) è stata del 2,8% (p <0,001), e il 22% ha raggiunto una HbA1c inferiore al 7%. A sesta settimana i ricercatori hanno notato una significativa riduzione di HbA1c.

Restano le domande

Come si troveranno i pazienti e i con questa nuova e accattivante forma di somministrazione del farmaco?
Il ricercatore a capo dello studio FREEDOM-HBL, Robert Henry, MD, ha osservato che la pompa è posizionato per cambiare la cura del diabete. “Credo che questi nuovi dati indicano chiaramente come la ITCA 650 senza interruzione rilascia la dose del farmaco, garantendone il rispetto della terapia senza la necessità di un’azione paziente o modifica del comportamento, per il quale come tutti sappiamo è estremamente difficile a molti pazienti”, ha detto Henry nella sua presentazione. “Abbiamo un disperato bisogno di nuovi innovazioni come ITCA 650 che hanno il potenziale di influenzare positivamente il trattamento di questa epidemia devastante e in crescita in tutto il mondo.”