Ricerca

Lo stress del reticolo endoplasmatico gioca un ruolo significativo nel diabete di tipo 2

Adv

ricerca

“In un certo senso, abbiamo osservato un ‘sforzo di segnalazione disarmonico’ nel diabete”, ha detto Muthuswamy Balasubramanyam, un ricercatore biologo coinvolto nel lavoro della Madras Diabetes Research Foundation a Chennai, in India. “Il futuro di possibili applicazioni pratiche della nostra ricerca è che questo avrebbe portato allo sviluppo di” chaperoni chimici »come una nuova classe di agenti anti-diabetici che dovrebbero migliorare la capacità adattativa del ER, aiutare a stabilizzare la conformazione della proteina e migliorare l’ER stress, ” Ha aggiunto.

Per arrivare alla loro scoperta, gli scienziati hanno individuato diversi marcatori di stress nel reticolo endoplasmatico è aumentato le cellule di pazienti affetti da diabete di tipo 2 rispetto ai soggetti sani al controllo. Questi marcatori dello stress del reticolo endoplasmatico erano anche correlati significativamente e positivamente con lo scarso controllo glicemico, dislipidemia, insulino-resistenza e marcatori infiammatori dello stress ossidativo. Inoltre, gli scienziati hanno scoperto che uno dei microRNA chiamato “miR-146a” (il quale dovrebbe regolare le risposte infiammatorie) era stato anche compromesso e correlato negativamente a stress del reticolo endoplasmatico e infiammazione nei pazienti con diabete.

“In un numero crescente di malattie stiamo trovando legami tra lo stress e l’infiammazione”, ha dichiarato John Wherry, Ph.D., vice redattore del Journal of Leukocyte Biology. “C’è stato anche un grande lavoro nell’essere in grado di tradurre le vaghe nozioni dello stress, il nostro modo di pensarlo come che scientifico, invece determinante in veri e propri eventi molecolari associati ai cambiamenti fisiologici nei tessuti e delle cellule. Questo lavoro rappresenta un interessante anticipo sul come utilizzare questa conoscenza molecolare per sviluppare possibili bersagli molecolari volti a ridurre lo stress, l’infiammazione e migliorando la malattia “.

Fornito da Società Americana per la Biologia Sperimentale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: