Diritti e rovesci

Muovi i fili del diabete

GMD 2015Manca un mese esatto al 14 novembre: La Giornata Mondiale del Diabete, vediamo di fare un riepilogo di questa importante tappa. La Giornata mondiale del diabete è la campagna di sensibilizzazione primaria e globale del diabete nel mondo e si svolge il 14 novembre di ogni anno. E ‘stata introdotto nel 1991 dall’International Diabetes Federation e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, in risposta alla allarmante aumento del diabete in tutto il mondo. La Giornata Mondiale del Diabete è una campagna che dispone di un nuovo tema scelto dalla International Diabetes Federation ogni anno per affrontare le questioni di fronte alla comunità mondiale sul diabete. Mentre le campagne durano tutto l’anno, il giorno stesso segna il compleanno di Frederick Banting che, insieme a Charles Best e John James Rickard Macleod, è riconosciuto essere il primo a concepire l’idea che ha portato alla scoperta di insulina nel 1922.

Pubblicità

Ogni anno, la Giornata mondiale del diabete è centrato su un tema in relazione al diabete. Gli argomenti trattati hanno incluso il diabete e diritti umani, il diabete e lo stile di vita, il diabete e l’obesità, il diabete nei soggetti svantaggiati e vulnerabili, il diabete nei bambini e negli adolescenti.

Giornata Mondiale del Diabete viene celebrata in tutto il mondo dalle oltre 230 associazioni facenti parte della International Diabetes Federation in oltre 160 paesi e territori in tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite, così come da altre associazioni e organizzazioni, aziende, operatori sanitari e persone che vivono con il diabete e le loro famiglie.

La comunità mondiale del diabete comprende le associazioni aggregate nella Federazione Internazionale Diabete, organizzazioni per il diabete, le ONG, i servizi sanitari, la società civile, gli individui e le aziende che sviluppare una vasta gamma di attività, su misura per una diversi gruppi. Le attività organizzate ogni anno sono: programmi radiofonici e televisivi. Eventi sportivi. Proiezioni gratuite sul diabete e le sue complicanze. Incontri informativi pubblici. Campagne tramite poster e volantini. Workshop e mostre sul diabete. Conferenze stampa. Articoli in giornale e riviste. Eventi per bambini e adolescenti. Illuminazione Monumenti di blu il colore simbolo della giornata. Cerchi blu umani. Passeggiate. Corse. Raduni ciclistici. Eventi politici.

Italia. La persona con diabete deve agire a vari livelli per gestire nel modo migliore la sua vita. E agire vuole dire muovere dei fili che rischiano di limitarlo.

Nelle sue scelte dovrà impostare una modifica graduale ma continua nella alimentazione, nell’esercizio fisico, nell’automonitoraggio e nella terapia. Ma non è solo questione di buona volontà. La persona con diabete è un interlocutore del Sistema Sanitario e delle Istituzioni. Ha diritto a una assistenza appropriata, ha dei diritti nel mondo della scuola lavoro e nel welfare. Questi diritti vanno tenuti in considerazione ad ogni livello.

Muovi i fili del diabete è lo slogan italiano per la giornata e quest’anno tocca proprio di sabato e quindi sarà contestuale in quasi tutto il mondo (è anche il titolo scelto per la V Conferenza delle Associazioni in calendario il prossimo 17/18 ottobre): un invito a cambiare e a far cambiare.

Anche quest’anno Diabete Italia ha chiesto l’aiuto delle Associazioni e di tutte le persone con diabete chiedendo di indicare quali sono i ‘fili’ che bisogna muovere per migliorare la propria vita con il diabete. Sono arrivate via mail e attraverso i social media, 250 suggerimenti tra i quali sono state scelte le parole che, a titolo esemplificativo’ appaiono nell’immagine realizzata dal fotografo Carlo Bevilacqua.

Pubblicità